Connect with us

politica

Dl Aiuti, confermata la fiducia al Senato. Italia appesa al filo di Conte: fallita la mediazione di D’Incà che evitava la crisi

Pubblicato

il

Dl Aiuti Conte Draghi

CRISI GOVERNO. Il governo è a un passo dalla crisi: è stata confermata infatti la fiducia sul decreto legge Aiuti e il M5s, come già preannunciato, non voterà. Il tutto per tutto per evitare lo strappo nella maggioranza era stato tentato da Federico D’Incà (M5s) che in extremis ha proposto una soluzione alternativa per evitare lo scontro.

Il suo tentativo ha però incontrato il muro di Palazzo Chigi. “La fiducia è l’unica via percorribile”, ha ribadito infatti Mario Draghi. “Non possiamo che agire con coerenza e linearità”, ha spiegato dal canto suo Conte. “Siamo gli unici a incalzare il governo sulle emergenze”. Per il segretario dem Enrico Letta con il M5s cambia lo scenario politico: “La loro decisione ci divide”.

Renzi: se M5S non vota fiducia firmi dimissioni ministri

“Il dibattito di queste ore non è stata una cosa seria. Al M5S dico che se uno apre una crisi in un momento di difficoltà ha pieno diritto di farlo. Non sarei credibile se dicessi il contrario. Se il M5S ha scelto di non votare la fiducia questo è legittimo e non è accettabile il disegno moralista di chi dice il contrario. Ma se si decide di non votare la fiducia allora si firma la lettera di dimissioni dei ministri e dei sottosegretari. Perché è ridicolo. Il ministro dell’Agricoltura dov’è? Che fa? Vota la fiducia? Perché c’è un limite di dignità e decenza che avete sorpassato in queste ore”. Così il leader di Iv Matteo Renzi intervenendo in Senato per la dichiarazione di voto sulla fiducia posta dal Governo al decreto Aiuti.

Governo, posta questione fiducia sul dl Aiuti al Senato

Il governo ha posto la questione di fiducia sul decreto Aiuti, che è all’esame del Senato. L’ha riferito in Aula il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Inca’. Seguono le dichiarazioni di voto dei vari gruppi. (Tgcom24)

Dl Aiuti: Castellone, non voto M5S si sottrae a logica fiducia al governo

“Noi oggi non partecipiamo al voto perché non ne condividiamo né parte del merito né il metodo, ma questa nostra posizione si sottrae alla logica della fiducia al governo. E dire che si indebolisce l’azione del governo quando si sta cercando di indicare con chiarezza la linea politica è falso. Chi vuole confondere i piani lo fa per strumentalizzare la situazione e dare a noi la colpa del momento di sofferenza che il paese sta vivendo”. Così la presidente dei senatori del M5s, Mariolina Castellone, nel suo intervento in dichiarazione di voto sul Dl Aiuti.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)