Connect with us

Guerra Ucraina

Guerra Ucraina, Europa prepara piano d’emergenza in caso di stop al gas

Pubblicato

il

Ucraina

GUERRA UCRAINA. Spiragli d’intesa sul grano tra Kiev e Mosca. Intanto l’Europa prepara un piano di emergenza in caso di stop dei flussi del gas. Le truppe russe e quelle separatiste dell’autoproclamata Repubblica popolare di Lugansk (Lpr) affermano di essere entrate nella città di Siversk, nell’oblast sudorientale ucraino di Donetsk.

Mentre le truppe russe avanzano a est, spiragli d’intesa sul grano tra Kiev e Mosca. Intanto l’Europa prepara un piano di emergenza in caso di stop dei flussi del gas.

La crisi energetica insieme all’esito incerto della guerra affonda le previsioni economiche dell’Eurozona per il 2022-2023, che saranno presentate stamani dal commissario Gentiloni. Le truppe russe e quelle separatiste dell’autoproclamata Repubblica popolare di Lugansk (Lpr) affermano di essere entrate nella città di Siversk, nell’oblast sudorientale ucraino di Donetsk. Ieri l’intelligence britannica aveva affermato che “la Russia probabilmente riuscirà a conquistare diverse piccole città del Donbass nel corso della settimana, tra cui Siversk e Dolyna”.

Guterres: “Un raggio di speranza per ripresa esportazioni grano”

Un “passo avanti cruciale” è stato fatto nei colloqui per la ripresa delle esportazioni del grano tra i rappresentanti dell’Onu, dell’Ucraina, della Russia e della Turchia ad Istanbul. Lo ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, parlando con i giornalisti la notte scorsa a New York. “Oggi finalmente abbiamo un raggio di speranza”, ha aggiunto il segretario generale che non ha però condiviso i dettagli del piano per riprendere le esportazioni, limitandosi a dire che, per quanto rimanga “altro lavoro tecnico” da fare, la spinta verso l’accordo ha avuto un’accelerazione.
Le dichiarazioni di Guterres sono arrivate dopo che il ministro della Difesa turco ha annunciato che nella riunione è stato concordato di istituire un centro di coordinamento a Istanbul. Secondo Akar si è raggiunto “un consenso sui controlli congiunti ai porti di partenza e destinazione e sulla sicurezza delle navi lungo le rotte di trasferimento”. Inoltre la prossima settimana le delegazioni ucraina e russa si incontreranno nuovamente in Turchia e “tutti i dettagli saranno esaminati e sarà siglato il lavoro svolto”.

Potenti esplosioni in mattinata a Mykolaiv

Potenti esplosioni dalle cinque di questa mattina nella città dellì’Ucraina meridionale Mykolaiv, per tutta la notte è suonato l’allarme aereo, riferiscono i media del Paese. Il sindaco Oleksandr Senkevich ha scritto un messaggio sui social: “A Mykolaiv ci sono potenti esplosioni. Continua l’allerta aerea. Chiedo a tutti di rimanere nei rifugi e di non postare foto e video dai luoghi in cui si trovano”.

Bozza piano Ue: giù i termostati di un grado nelle case

Durante “l’inverno del gas” (ottobre-marzo), si possono ottenere grandi risparmi utilizzando fonti di calore alternative per il riscaldamento e attraverso “campagne di risparmio di gas mirate alle famiglie per l’abbassamento del termostato di un grado, ma anche imponendo, laddove tecnicamente fattibile e applicabile, la riduzione del riscaldamento di edifici pubblici, uffici, edifici commerciali (in particolare grandi edifici) a 19 gradi”. E’ quanto prevede la bozza iniziale del Piano ‘Risparmiare gas per un inverno sicuro’, che sarà presentata dalla Commissione il 20 luglio.(Skytg24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)