Connect with us

Senza categoria

STOP Reddito di cittadinanza, INPS PAGA CON UN MESE DI RITARDO: ecco chi rischia e come fare. Tutte le ultimissime

Pubblicato

il

Reddito di cittadinanza

REDDITO DI CITTADINANZA. Brutte notizie in arrivo! Per alcuni cittadini che percepiscono mensilmente la prestazione economica pentastellata, il Reddito di Cittadinanza sarà pagato un mese dopo.

Andiamo subito a scoprire insieme chi sono gli sfortunati e perché slitterà la ricarica.

Reddito di Cittadinanza: ecco perché c’è il rischio che arrivi ad agosto

Manca un solo giorno, o meglio, qualche ora, all’accredito di metà mese del Reddito di Cittadinanza, ma qualcuno rischia di non riceverlo. L’accredito del 15 del mese, infatti, le cui lavorazioni stanno avvenendo proprio in queste ore, è riservato unicamente a chi ha inoltrato la domanda a giugno per ottenere per la prima volta il sussidio, ma anche a chi, sempre nel mese di giugno ha richiesto il rinnovo del beneficio, dopo averlo percepito per 18 mesi fino a maggio e, infine, a chi attende gli arretrati.

Ma chi ha richiesto il rinnovo, oppure ha inoltrato la domanda per la prima volta del RDC nel mese di giugno, riceverà o no l’accredito il 15 del mese di luglio?

Tutto dipende dalla data in cui è stata inoltrata la richiesta, in ogni caso l’istituto nazionale per la previdenza sociale ha spiegato direttamente sui suoi canali social, con il servizio “INPS risponde”, che gli esiti della prima richiesta o della richiesta di rinnovoarrivano solitamente tra il 15 del mese successivo a quello in cui viene presentata la richiesta fino al 15 del mese dopo.

Reddito di Cittadinanza: ecco chi rischia di non percepire il Bonus 200 euro

Per chi non ha ancora ricevuto l’esito da parte dell’INPS relativo al pagamento del Reddito, c’è un’altra brutta sorpresa. La nuova indennità una tantum contro il carovita, istituita lo scorso 17 maggio mediante il decreto-legge n. 50, potrà essere integrata unicamente al reddito di cittadinanza, dunque senza un esito e senza un pagamento della prestazione, non arriveranno nemmeno i 200€.

Non c’è però da abbattersi, poiché, il reddito di cittadinanza come abbiamo detto prima potrà essere versato con il mese di agosto. Pertanto, chi non ha ricevuto esiti o pagamenti entro il 15 di luglio potrà vedere l’importo del reddito di cittadinanza insieme alla maggiorazionedell’indennità di 200 €, direttamente nel mese di agosto.

Ricordiamo che a chi percepisce il reddito di cittadinanza o la pensione di cittadinanza, oltre a chi riceve qualsiasi altra prestazione Inps, come le indennità di disoccupazione, le pensioni e le ex indennità Covid, riceverà il sostegno economico contro l’inflazione in maniera del tutto automatica.

Le date delle ricariche di Reddito di Cittadinanza

Ricordiamo, infine, che il reddito di cittadinanza viene erogato in due date differenti: metà mese e fine mese. La prossima ricarica del reddito arriverà proprio domani 15 luglio 2022 e sarà rivolta a:

  • prime prestazioni, dunque coloro che hanno ricevuto la risposta dell’Istituto nazionale per la previdenza sociale in questi ultimi giorni;
  • rinnovi di reddito di cittadinanza dopo averne beneficiato per 18 mensilità, fino allo scorso maggio, e aver richiesto il rinnovo all’Inps a giugno;
  • arretrati della prestazione, per coloro che hanno ricevuto blocchi o sospensioni della misura nei mesi scorsi.

L’ultima ricarica, invece, arriverà il 27 luglio 2022 e sarà quella ordinaria, dunque per i percettori che sono:

  • alla seconda ricarica dopo la prima erogazione in assoluto; alla seconda ricarica dopo la prima di rinnovo;
  • tra la 2° e la 18° ricarica di Reddito di Cittadinanza.

Per costoro, e per chi riceverà il rinnovo a luglio, arriverà il tanto atteso Bonus 200 euro sulla prestazione Inps. Stesso discorso per i titolari della pensione di cittadinanza, ai quali arriverà l’accredito in automatico dei 200 euro sul loro importo mensile, senza necessità di inoltrare alcuna richiesta all’istituto nazionale per la previdenza sociale Inps. Ricordiamo che la pensione di cittadinanza non è altro che una particolare forma di reddito di cittadinanza che viene pagata ai cittadini con 67 anni di età o più e ai nuclei familiari composti da tutti over 67.(TheWam)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)