Connect with us

cronaca

Trieste, maxi incendio sul Carso: chiusa autostrada e ferrovia per 30 chilometri

Pubblicato

il

meteo

Circa 30 chilometro di coda presso Trieste sull’Autostrada A4 a causa di un vasto incendio che è scoppiato in mattinata per cause ancora da accertare tra Monfalcone e Doberdò. Le fiamme si sono propagate con il passare delle ore tanto da costringere alla chiusura del tratto autostradale Sistiana-Redipuglia in direzione Venezia e all’evacuazione del persone del casello. Per domare le fiamme, su un fronte di circa 10 km, sono impegnati equipaggi provenienti dall’intero Friuli Venezia Giulia.

Traffico chiuso

Verso Trieste rimane chiuso il tratto tra Redipuglia e la barriera del Lisert con uscita consigliata Villesse, per un tratto di circa 15 chilometri. Il traffico pesante diretto al Porto di Trieste viene dirottato verso la Slovenia, essendo non percorribili anche la statale 14 e la strada del Vallone. Fermata anche la ferrovia che unisce Trieste e Monfalcone. Ci sono ritardi che superano già le 4 ore, mentre sono stati cancellati decine di convogli. «L’incendio sta interessando anche le sedi stradale e autostradale — ribadisce Trenitalia — rendendo difficoltoso l’attivazione del servizio sostitutivo con bus».

Gli aggiornamenti

La situazione è in costante monitoraggio da parte dei tecnici di Autovie, Polizia stradale e Vigili del fuoco, impegnati a contrastare l’avanzare delle fiamme. I pompieri sono impegnati anche su un altro incendio boschivo in località Sublici nel Goriziano, con il supporto di squadre da Udine e Trieste e degli aerei dei Vigili del fuoco. Intanto Terna ha disattivato alcuni elettrodotti in zona per facilitare le operazioni di spegnimento. I l rischio da evitare è che l’acqua finisca su linee attive. In questo caso la situazione potrebbe peggiorare. Le linee sono comunque continuamente tenute d’occhio. Black out sono riferiti in larghe zone della città di Trieste.

Dopo la barriera del Lisert, sull’A4, nell’ultima ora sono state evacuate precauzionalmente anche alcune abitazioni di Sablici, frazione del comune di Doberdo’ del Lago (Gorizia) a causa dell’incendio divampato stamani sul Carso. Le fiamme si stavano avvicinando alle case e si è optato per il trasferimento di alcune famiglie.

Intanto secondo alcune testimonianze, nel centro di Monfalcone cade cenere in piazza della Repubblica. Gli abitanti segnalano che è come se cadessero «coriandoli dal cielo: sembra di essere a Pompei». Arpa Fvg, l’agenzia ambientale regionale, comunica che per qualche ora il vento soffierà verso la Slovenia e che «le centraline al momento misurano bassi livelli di Pm10, ma il monitoraggio perseguirà, restando a disposizione delle Autorità per eventuali richieste di intervento». Fonte: Corriere
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)