Connect with us

cronaca

E’ Alessia Pifferi la donna che ha abbandonato a casa la figlia di 16 mesi per una settimana. Cosa è stato scoperto

Pubblicato

il

milano

MILANO. Dove è stata Alessia Pifferi, la donna di 37 anni e madre di Diana, accusata dell’omicidio volontario pluriaggravato della figlia di appena 16 mesi? Per una settimana intera, la donna si è assentata dalla sua abitazione in zona Mecenate a Milano. Al suo rientro, ha trovato la piccola Diana senza vita. È stata arrestata stanotte dagli agenti della Mobile.

Dov’era la madre che ha abbandonato la figlia di 16 mesi a casa

I poliziotti milanesi, coordinati dalla Procura, stanno ricostruendo ora tutti gli ultimi spostamenti della donna. Secondo quanto emerso finora, Alessia Pifferi si sarebbe allontanata da Milano lo scorso giovedì 14 luglio per raggiungere il compagno in un paese della Bergamasca, lasciando da sola Diana dopo averla “pulita” e avendole “cambiato il pannolino”. Nei giorni successivi, la coppia avrebbe fatto una breve tappa meneghina per motivi di lavoro dell’uomo, ma la madre non sarebbe passata da casa per accertarsi delle condizioni della figlia. Il rientro definitivo è avvenuto ieri, sei giorni dopo l’abbandono.

Non era la prima volta che Alessia Pifferi abbandonava la figlia Diana

La polizia di Milano, a fianco del cadavere di Diana, ha trovato anche un biberon e una boccetta di benzodiazepine piene a metà. Interrogata dal pubblico ministero che sta indagando sulla morte della bimba di 16 mesi, la Pifferi avrebbe detto di essere sempre stata conscia di poter trovare la figlia morta al suo rientro. Gli inquirenti avrebbero inoltre appurato che tali comportamenti non sarebbero stati una novità per la sospettata. Già nel recente passato, infatti, la 37enne si sarebbe assentata per un periodo di tempo non ancora definito lasciando la piccola Diana da sola.

Il pm: La madre resti in carcere

Nelle prossime ore il pubblico ministero Francesco De Tommasi inoltrerà richiesta al giudice per le indagini preliminari di Milano la richiesta di convalida del fermo e la conferma della misura di custodia cautelare in carcere per la madre di Diana. La Pifferi si trova attualmente in carcere con l’accusa di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e dalla premeditazione.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)