Connect with us

cronaca

Bimba morta in casa, la madre resta in carcere per omicidio volontario: “Rivolevo al mia libertà e un futuro con il mio compagno”

Pubblicato

il

bimba morta in casa a Milano

MILANO. Bimba morta in casa perché la mamma la considerava un ostacolo alla sua vita. Il gip di Milano ha convalidato il fermo e disposto la custodia in carcere per omicidio volontario nella forma omissiva aggravato dai futili motivi per Alessia Pifferi, la 37enne che per più di 6 giorni ha lasciato la figlia Diana di un anno e mezzo a casa da sola facendola morire di stenti. Il giudice ha escluso dunque l’aggravante della premeditazione contestata dalla procura e ha qualificato l’omicidio volontario nell’ipotesi dell’omissione.

Bimba morta in casa – “Volevo un futuro con il mio compagno” 

“Io ci contavo sulla possibilità di avere un futuro con lui (il compagno, ndr) e infatti era proprio quello che in quei giorni stavo cercando di capire; è per questo che ho ritenuto cruciale non interrompere quei giorni in cui ero con lui anche quando ho avuto paura che la bambina potesse stare molto male o morire”. Così Alessia Pifferi, durante l’interrogatorio con il gip, ha tentato di giustificare il suo comportamento. (Tgcom24)

Muore mentre insegue scippatore, addio a Carlo il capostazione eroe

SANTA MARIA CAPUA A VETERE. IL DRAMMA SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. Se ne è andato così all’improvviso. Si chiamava Carlo Palma, aveva 62 anni ed era di Falciano del Massico, il capostazione morto ieri sera per un arresto cardiaco sulla banchina della stazione di Santa Maria Capua Vetere.

Chi era Carlo Palma

L’esperto dipendente Fs, conosciuto e molto impegnato nel mondo sindacale, è morto da eroe: secondo quanto riferito da alcuni testimoni stava inseguendo uno scippatore che aveva appena assalito una ragazza quando si è sentito male. Polemiche per l’assenza di un defibrillatore nello scalo: quando il 118 è giunto sul posto non ha potuto fare altro che constatare l’avvenuto decesso. (EdizioneCaserta)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)