Connect with us

politica

Verso le Elezioni, Calenda: “Di Maio chi?”. E APRE A LETTA. Zingaretti: “A disposizione del Pd”

Pubblicato

il

Elezioni

ELEZIONI. Calenda apre ai dem ma chiude al leader di Ipf. “Ho letto il manifesto di Azione. Carlo Calenda io ci sono, vediamoci”, scrive Gelmini. Intanto Annalisa Baroni lascia FI: “La posizione assunta dal partito in piena crisi di governo è stata sconcertante”. Renzi: “L’obiettivo di Italia Viva è riportare Draghi a Palazzo Chigi”

Di Maio: “Calenda? Essere uniti è un valore”

“Le coalizioni si presentano fra il 12 e il 14 agosto, nelle prossime settimane ci sarà un dibattito. Le coalizioni sono fondamentali per stare uniti contro gli estremismi. Essere uniti, fra coloro che hanno provato a salvare il governo di unità nazionale, è un valore. Ci lavoreremo, poi gli italiani decideranno”. Così Luigi Di Maio, ministro degli Esteri e leader di Ipf, ha commentato le dichiarazioni del leader di “Azione” Carlo Calenda, che a una domanda su di lui ha risposto: “Di Maio? Non so chi sia”.

Calenda risponde a Gelmini: “Vediamoci con grande piacere”

“Con grande piacere”. Così il leader di “Azione”, Carlo Calenda, risponde su Twitter a Mariastella Gelmini (ex Forza Italia) che, dopo aver letto il manifesto di Azione, gli ha proposto di vedersi.

Gelmini a Calenda: “Io ci sono, vediamoci”

La Gelmini apre a Calenda. “Ho letto il manifesto di Azione. Europeismo e atlantismo, infrastrutture, Pnrr, industria 4.0, revisione del reddito di cittadinanza. E’ l’agenda Draghi ed è quello che serve all’Italia. Carlo Calenda io ci sono, vediamoci”. Così su Twitter Mariastella Gelmini, che ha lasciato Forza Italia dopo la caduta del governo Draghi.

Regione Lazio, Zingaretti: “Mie dimissioni? Eventualmente dopo l’elezione”

Nicola Zingaretti ha parlato delle sue eventuali dimissioni da presidente della Regione Lazio. “Credo che anche per il rispetto della legge questo problema ce lo porremo dopo l’eventuale elezione al Parlamento, se sarò candidato: sia perché lo prevede la legge in caso di incompatibilità, sia per non scaricare sul governo regionale e sui cittadini del Lazio fibrillazioni e crisi che non dipendono da noi, ma dal quadro politico nazionale”, ha detto.

Mastella: “Letta eviti veti altrimenti sarà l’ex segretario del Pd”

“Mi auguro che Letta eviti e faccia evitare veti” perché, se non farà questo, “dopo le elezioni sarà l’ex segretario del Pd”. E’ l’avvertimento del leader di “Noi di Centro”, Clemente Mastella, che a Napoli ha presentato il nuovo simbolo del suo partito in vista delle prossime elezioni politiche. “Mi auguro, forte della sua esperienza da democristiano e di grande intelligenza – ha aggiunto il sindaco di Benevento – che eviti e faccia evitare i veti. Deve mettere dentro sindaci, chiedere ad altri sindaci di trovare personalità di rango che hanno consenso elettorale, altrimenti perdono”, ha concluso Mastella. (Tgcom24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)