Connect with us

cronaca

Francesca Lafragola morta sulla Sora-Cassino: incidente in moto, grave il fidanzato alla guida. Proseguono le indagini

Pubblicato

il

cassino

CASSINO. Avrebbe compiuto 25 anni a novembre, ma non ci sarà nessuna festa, nessun apericena, nessun brindisi, nessuna torta. Solo dolore, tanto dolore perchè Francesca Lafragola è morta martedì sera in un incidente sulla Superstrada Cassino-Sora, mentre era in sella alla moto, stretta al suo fidanzato Luca, rimasto gravemente ferito. Stava tornando a casa, dove non è mai arrivata.

Francesca Lafragola, chi era

Sono ore di angoscia a Cassino, dove lavorava in un bar e dove in mattinata all’ospedale Santa Scolastoca è stata aperta la camera ardente. Un via vai di amici, parenti e semplici conoscenti in queste ore all’obitorio di Cassino. Francesca, una ragazza, viso pulito e sguardo sincero è rimasta nei cuori di chi l’ha conosciuta. In uno dei suoi ultimi post sui social scriveva: “Quando qualcuno vi dice che siete diversi, sorridete, alzate la testa e siatene orgogliosi”. Tanti i ricordi, tante le parole per lei. “Un’anima troppo buona”, cosi la ricorda un’amica. Un’altra ancora: “Vola più in alto che puoi piccola stella. Resterai in un mio ricordo”.

A ricordarla è stata anche l’istituito superiore San Benedetto di Cassino, dove si era diplomata. “La comunità dell’IIS San Benedetto di Cassino – è stato scritto sui social . si unisce al dolore della famiglia per la prematura scomparsa della cara Francesca. Ex alunna dell’indirizzo Alberghiero, la ricordiamo con affetto e siamo sconvolti per la prematura perdita. Riposa in pace”.

Francesca Lafragola, luce sulla dinamica

Ora saranno le forze dell’ordine a fare luce sulla dinamica dello scontro, tra la moto e un’auto, che c’è stata alle 19.45 di martedì sulla superstrada Cassino-Sora, nel tratto cassinate. Lei è morta sul colpo, il fidanzato Luca è stato trasportato con un’eliambulanza in un ospedale della Capitale. Viaggiavano entrambi su una moto. L’impatto è avvenuto nel tratto tra Sant’Elia e Cassino. Il conducente dell’auto, una Fiat Punto, è visitato e sottoposto alle cure dei sanitari del 118. Solo spavento e nulla di grave.

Resta il dolore, ma anche la rabbia per il tratto killer di Superstrada, teatro negli ultimi anni di tragedie. Ieri sera le sirene dei mezzi di soccorso hanno richiamato sul luogo del mortale amici e conoscenti, ci sono state scene di disperazione. “Questa è una strada killer, non è possibile che siamo rimasti a 30 anni fa, senza una messa in sicurezza” hanno urlavato, disperati, gli amici della ragazza. Un grido al quale si sono aggiunti in tanti appresa la triste notizia.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)