Connect with us

cronaca

Civitanova Marche, l’omicida dell’ambulante resta in carcere. Il gip: “Soggetto pericoloso e violento”

Pubblicato

il

civitanova

CIVITANOVA MARCHE. E’ stato convalidato l’arresto di Filippo Claudio Giuseppe Ferlazzo, l’operaio di 32 anni che venerdì ha picchiato a morte l’ambulante nigeriano Alika Ogorchukwu in strada a Civitanova Marche (Macerata). Davanti al gip, nell’udienza di convalida che si è tenuta nel carcere anconetano di Montacuto, Ferlazzo ha “collaborato, ha chiesto scusa e ha chiarito che non c’è stata alcuna motivazione di tipo razziale”. Lo ha riferito l’avvocato dell’uomo, Roberta Bizzarri, al termine dell’udienza.

Nell’ordinanza che dispone la custodia in carcere di Ferlazzo, il gip scrive che è un soggetto “violento e con elevata pericolosità sociale”. La misura è prevista anche con riferimento a “evidenti gravi indizi di colpevolezza”: in attesa dei risultati dell’autopsia sembra evidente che il decesso sia dovuto all’aggressione. Il gip fa riferimento a un “disturbo bipolare” per il 32enne che dovrà essere approfondito.

Si valuta la posizione della madre-tutor di Ferlazzo – Saranno effettuati nelle prossime ore approfondimenti sulla situazione sanitaria legata allo stato di salute mentale di Ferlazzo. Allo stesso tempo, ha riferito il sostituto procurato, sarà valutata la posizione dell’amministratore di sostegno dell’uomo, ossia la madre. Sul perché inoltre si trovasse a così tanta distanza dal giovane, sempre tenendo presente quali fossero gli effettivi compiti del suo ruolo. Il profilo dell’aggravante razziale è escluso.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)