Connect with us

politica

Elezioni, c’è l’accordo tra Calenda e Letta: nei collegi uninominali niente leader e nomi divisivi

Pubblicato

il

elezioni

ELEZIONI. Calenda e Letta hanno raggiunto un accordo al termine dell’incontro decisivo organizzato alla Camera: nei collegi uninominali niente leader e nomi divisivi. L’intesa fra Azione e Pd riguarda le alleanze per le elezioni del 25 settembre. Al faccia a faccia ha partecipato anche Della Vedova di +Europa. Sinistra Italiana ed Europa Verde chiedono un incontro al segretario dem per verificare se ci sono ancora le condizioni per un’alleanza, lui risponde: “Vediamoci domani”. Conte: “Finita la telenovela, in bocca al lupo per l’ammucchiata”. Renzi va all’attacco: “La sinistra vuole perdere”. Intanto, tra Meloni e Salvini è gara sulle priorità del programma: la Lega punta sulle tasse, mentre Fratelli d’Italia non transige sulle riforme.

Elezioni, Letta: porte aperte a Renzi, nessun veto

A Renzi “non abbiamo mai chiuso le porte, non ci sono veti, le porte sono aperte. Per quanto mi riguarda il dialogo è aperto”. Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta.

Calenda a Italia Viva: capisco scelta andare da soli, ma nessuna morale

“Amici di Italia Viva io capisco la vostra scelta di andare da soli. Però la morale sul Pd da tutte persone che sono state nel Pd decenni e su Di Maio da persone che ci hanno fatto un governo politico, anche no. Detto questo davvero, questa volta, e di cuore, buona strada”. Lo scrive su Twitter il leader di Azione Carlo Calenda.

Verso incontro Letta-Di Maio

Il segretario del Pd, Enrico Letta, ha in programma un incontro con il ministro Luigi Di Maio, leader di Impegno Civico. È quanto viene confermato da fonti parlamentari. In base a quanto si apprende, per le 20 Di Maio ha convocato i parlamentari di Impegno Civico alla Camera.

Pd: offriremo diritto tribuna a leader forze alleate

“A seguito del Patto elettorale raggiunto oggi con Azione/+Europa, in linea con l’impegno a supportare la costruzione di una coalizione plurale e ampia da opporre al progetto della destra sovranista, nelle prossime liste elettorali il Partito Democratico offrirà diritto di tribuna in Parlamento ai leader dei diversi partiti e movimenti politici del centrosinistra che entreranno a far parte dell’alleanza elettorale”. E’ quanto si legge in una nota del Partito Democratico.

Letta a Bonelli e Fratoianni: vediamoci domani

“Un incontro con i leader di Sinistra Italiana ed Europa Verde? Certamente. Propongo di vederci domani”. Così Enrico Letta, secondo fonti del Nazareno, dopo la richiesta di un faccia a faccia da parte di Nicola Fratoianni e Angelo Bonelli.

SI-Verdi al Pd: incontro per verifica condizioni alleanza

“Prendiamo atto dell’accordo bilaterale siglato dal Pd e da Azione/Piu’ Europa. È un accordo che non ci riguarda e non ne condividiamo molte cose programmatiche, nel merito. Noi siamo impegnati a difendere la democrazia ma anche a dare una risposta all’emergenza climatica e poi va data una risposta molto forte sul piano sociale. Alla luce di tutto ciò chiediamo un incontro al Pd per verificare se ci sono le condizioni per andare avanti”. Così Angelo Bonelli, co-portavoce di Europa Verde. “La nostra proposta politica non è negoziabile”, ha aggiunto il leader di Si Nicola Fratoianni.

Letta: dopo Draghi Italia non può passare a governo destre

“L’Italia conta molto di più dei singoli partiti, dopo l’esperienza del governo Draghi non può passare al governo delle destre. Una proposta vincente, convincente, rispettosa degli alleati e alternativa alle destre è la scelta giusta per far prevalere lo spirito di coalizione”. Lo scrive su Twitter il segretario Pd Enrico Letta, dopo l’intesa raggiunta con Azione e +Europa.

Bonino: soddisfatta per accordo tra +Eu/Azione e Pd

“Sono molto contenta e soddisfatta dell’accordo raggiunto tra +Europa / Azione e il Pd perché punta su un programma riformista, improntato all’agenda Draghi, che ha l’obiettivo di costruire una proposta di governo per il bene dell’Italia. Alternativa a sovranisti e populisti”. Lo scrive su Twitter la senatrice di +Europa, Emma Bonino.

Meloni: alleanza con Pd mette fine a storiella Azione partito moderato

“L’alleanza Pd-Azione fa chiarezza sulle forze in campo alle prossime elezioni. A misurarsi con il centrodestra e FdI ci sarà la solita sinistra. Il Pd, la sinistra estrema e Azione, la costola del Pd presieduta dall’europarlamentare eletto nel Pd, Carlo Calenda. Finisce la storiella di Azione partito moderato, alternativo alla sinistra tutta tasse, assistenzialismo e nemica del ceto produttivo”. Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)