Connect with us

Guerra Ucraina

Ucraina, Ankara: in partenza altre tre navi con cereali. Caso Griner, Lavrov: “Disponibili a uno scambio di prigionieri”

Pubblicato

il

Ucraina

La guerra in Ucraina è giunta al 163esimo giorno. Il segretario della Nato Stoltenberg dichiara che “la Russia non deve vincere” questo conflitto. Il ministero della Difesa turco annuncia che sono in partenza dall’Ucraina tre nuovi navi con cereali, mentre il ministro degli Esteri ucraino Kuleba auspica che i russi rispettino gli accordi sul trasporto del grano. Intanto Amnesty International accusa le autorità di Kiev di aver messo in pericolo la popolazione piazzando basi nei centri abitati. La replica all’Ong: “Alimenta la propaganda di Mosca”. E il presidente ucraino Zelensky aggiunge: “Chi giustifica i russi aiuta i terroristi”. Il ministro degli Esteri russo Lavrov, dopo la condanna della cestista Usa Griner, si dice pronto a uno scambio di prigionieri con gli Stati Uniti.

Mosca pronta a discutere scambio di prigionieri con Usa

Mosca è pronta a discutere con Washington uno scambio di prigionieri che coinvolga la cestista Brittney Griner. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov. “Siamo pronti a discutere la questione, ma solo nell’ambito del canale di comunicazione concordato dai presidenti Putin e Biden”, ha detto Lavrov durante una conferenza stampa in Cambogia.

Ucraina, forti esplosioni questa mattina a Mykolaiv

Forti esplosioni sono state udite nella città di Mykolaiv, nell’Ucraina meridionale, intorno alle 6:58 di questa mattina (le 5:58 in Italia): lo ha reso noto il sindaco, Oleksandr Sienkevych, secondo quanto riporta il Kyiv Independent.

Ankara conferma partenza altre 3 navi con cereali

Il ministero della Difesa turco ha confermato la partenza questa mattina di altre tre navi cariche di cereali da porti ucraini. Lo riporta la Tass. Si tratta delle navi Navistar, Rojen e Polarnet. La Navistar e la Rojen sono partire dal porto di Odessa, mentre la Polarnet dal vicino porto di Chornomorsk.

I razzi russi su Zaporizhzhia e Nikolaev

L’esercito russo ha lanciato razzi contro obiettivi nella regione di Zaporizhzhia, incluso il capoluogo regionale. Lo ha riferito il governatore dell’oblast, Alexander Starukh, secondo cui i bombardamenti d’artiglieria sono stati sferrati nelle prime ore di oggi. Secondo le informazioni preliminari fornite dal funzionario, i bombardamenti non hanno causato vittime. Violente esplosioni sono state avvertite questa mattina anche a Nikolaev, come riferito dal sindaco Alexander Senkevich.

Zelensky: “Chi giustifica i russi aiuta i terroristi”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyi ha affermato, in un video-messaggio, che “chiunque assolva la Russia e crei artificialmente un contesto informativo secondo cui alcuni attacchi terroristici sarebbero giustificati o comprensibili, non può non rendersi conto che in questo modo sta aiutando i terroristi”. Il riferimento è al rapporto di Amnesty International secondo il quale le forze armate ucraine avrebbero messo in pericolo i civili usando edifici civili come basi militari. Lo riporta l’agenzia ucraina Unian.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)