Connect with us

Guerra Ucraina

Ucraina, caccia russi distrutti nell’attacco alla base in Crimea. Mosca: “La guerra continuerà, superato punto non ritorno”

Pubblicato

il

ucraina

La guerra in Ucraina è giunta al 169esimo giorno. Immagini satellitari confermano che diversi aerei russi sono stati distrutti nell’attacco alla base aerea in Crimea. Il controllo di Mosca sulla centrale nucleare di Zaporhizhzhia in Ucraina “mette in pericolo la regione”, dice il G7. “Esigiamo che la Russia renda immediatamente al suo legittimo proprietario, l’Ucraina, il controllo totale della centrale”, si legge in un comunicato. In giornata riunione straordinaria del Consiglio di sicurezza dell’Onu per discutere della situazione nella centrale nucleare. Il Cremlino ribadisce la sua linea: “La guerra continuerà, superato il punto di non ritorno”.

Ancora bombe nella notte a Nikopol: morti due civili
Notte di bombardamenti russi nella regione dell’Ucraina orientale di Dnipropetrovsk: due persone sono state uccise a Nikopol, sette i feriti. Il capo dell’amministrazione militare regionale Valentyn Reznichenko lo ha annunciato su Telegram. “Una notte con bombardamenti e vittime. L’esercito russo ha attaccato quattro distretti della regione. Nikopol è stata bombardata più volte, due persone sono state uccise, 7 ferite. Più di 40 edifici sono stati danneggiati, 5 gli appartamenti distrutti. I soccorritori stanno ancora lavorando. Più di 6mila persone sono senza elettricità”, ha detto.

Cnn: “La versione russa su prigione Olenivka è una montatura”
“La versione russa sull’attacco del 29 luglio alla prigione di Olenivka in cui sono morti oltre 50 prigionieri di guerra ucraini, per la maggior parte del battaglione Azov, è molto probabilmente un’invenzione”. E’ la conclusione di un’inchiesta della Cnn basata sull’analisi di video e fotografie, immagini satellitari, e sul lavoro di esperti forensi e di armi. Il ministero della Difesa russo aveva affermato che la prigione era bombardata con missili Himars, simili a quelli forniti alle forze ucraine dagli Usa. Secondo gli specialisti, però, la maggior parte dei segnali indica che nel centro di detenzione c’è stato un incendio e, secondo diversi testimoni, non si è sentito il rumore di un razzo in arrivo.

Crimea, foto satellitari mostrano aerei russi distrutti
Un’immagine satellitare della compagnia statunitense privata Planet Labs sta facendo il giro dei social poiché mostrerebbe un aereo distrutto nella base russa della Crimea. Altre immagini satellitari confermano che diversi aerei russi sono andati perduti nell’esplosione alla base aerea di Saki nella penisola ucraina annessa della Crimea. La Russia afferma che le esplosioni sono dovute a un incidente, ma gli analisti occidentali affermano che è improbabile. L’Ucraina non ha rivendicato la responsabilità dell’attacco, sebbene il ministero della Difesa ucraino abbia fatto riferimento alle esplosioni in un tweet.

Ribelli filorussi: “Fuoriuscita di ammoniaca a Donetsk dopo attacco ucraino”
I ribelli filorussi in Donbass annunciano che si è verificato un incidente presso un birrificio con una fuoriuscita di ammoniaca a Donetsk. Il ministero delle Situazioni di emergenza della sedicente Repubblica di Donetsk sostiene che la fuoriuscita si è verificata a seguito di un attacco ucraino.

Kiev: “Distrutti nove aerei russi in una base in Crimea” | Mosca nega
Kiev afferma che nove aerei da guerra russi sono distrutti in una serie di esplosioni in una base aerea in Crimea come risultato di un attacco ucraino. Ciò rappresenterebbe una significativa escalation nella guerra. La Russia ha negato che qualsiasi aereo si è danneggiato nelle esplosioni di martedì o che qualsiasi attacco abbia avuto luogo. I funzionari ucraini si sono fermati prima di rivendicare la responsabilità delle esplosioni alla base aerea di Saki.

Zelensky: più perdite subiranno i russi, prima finirà la guerra
Più perdite subiranno gli occupanti russi, prima gli ucraini saranno in grado di liberare la propria terra e garantire la sicurezza dell’Ucraina. Lo ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel suo consueto discorso serale. “Le forze armate ucraine, la nostra intelligence e le nostre forze dell’ordine non lasceranno senza risposta il bombardamento russo della regione di Dnipropetrovsk. Tredici persone sono morte a causa dell’attacco degli occupanti a Marhanets”, ha quindi aggiunto.

Oggi Consiglio di sicurezza Onu sulla centrale nucleare di Zaporizhzya
Il Consiglio di sicurezza dell’Onu tiene oggi una riunione d’urgenza per discutere della situazione nella centrale nucleare ucraina di Zaporizhzya, controllata dai russi. Ucraina e Russia si accusano vicendevolmente di avere tirato colpi di artiglieria o aver minato la centrale atomica più grande d’Europa. Sarà presente anche il direttore generale dell’agenzia Aiea, Rafael Grossi.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)