Connect with us

mondo

Elezioni, Medvedev ai cittadini europei: “Alle urne punite i vostri governi per la loro stupidità”. Di Maio: “Ingerenze inaccettabili”

Pubblicato

il

elezioni Medvedev

ELEZIONI. Dmitri Medvedev attacca i governi europei e invita i cittadini che si recheranno prossimamente alle urne a punirli. “Vorremmo vedere gli europei non solo esprimere il malcontento per le azioni dei loro governi, ma anche dire qualcosa di più coerente. Ad esempio, che li chiamino a rendere conto, punendoli per la loro evidente stupidità”, scrive il vicepresidente del consiglio di sicurezza nazionale russo su Telegram, sottolineando che “i voti degli elettori sono una potente leva di influenza”.

Elezioni, Medvedev: “Una democrazia la vostra fatta di pazzi”

“Naturalmente, noi vogliamo una cooperazione pacifica, commercio, scambi e altre cose che sono normali. Non ci chiudiamo a nessuno, sosteniamo qualsiasi proposta ragionevole”, scrive l’ex premier ed ex presidente che mira a ritagliarsi un ruolo di primo piano per il dopo Putin. “Se il prezzo per la democrazia europea è il freddo negli appartamenti e i frigoriferi vuoti, questa democrazia è per i pazzi”, aggiunge Medvedev riferendosi alle conseguenze delle sanzioni contro la Russia per la guerra in Ucraina.

“Ecco perché quattro governi europei si sono già dimessi in breve tempo. Ma questa chiaramente non è la fine. I voti degli elettori sono una potente leva di influenza anche sui politici più congelati”, afferma.

Elezioni, Medvedev: “Europei agite contro gli idioti che vi governano”

“Quindi agite, vicini europei! Non rimanete in silenzio. Chiamate i vostri idioti a rendere conto. E vi ascolteremo. Il vantaggio è evidente: l’inverno è molto più caldo e confortevole in compagnia della Russia che in uno splendido isolamento con la stufa a gas spenta”, conclude Dmitri Medvedev usando la minaccia del taglio alle forniture di gas russo all’Europa.

Di Maio: “Ingerenza russa preoccupante, tutti prendano distanze”

E’ davvero preoccupante l’ingerenza del governo russo nelle elezioni italiane. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri e della Cooperazione internazionale e leader di Impegno Civico, Luigi Di Maio, in un messaggio sul suo profilo Twitter. Nel messaggio Di Maio ha dichiarato: “Un esponente russo, Dmitri Medvedev, interviene nuovamente a gamba tesa su questioni di politica interna, questa volta dando anche un’indicazione di voto”.

Luigi Di Maio

Ha lanciato un invito alle forze politiche italiane affinché “prendano le distanze in maniera netta, senza alcuna timidezza, dalla propaganda russa”.

Il ministro degli Esteri ha aggiunto:

“Noi stiamo lavorando per diversificare le fonti di approvvigionamento del gas, perché non si può dipendere da chi, con i soldi degli italiani, finanzia la guerra sanguinosa in Ucraina, con effetti che stanno anche facendo aumentare in maniera vertiginosa i prezzi delle bollette per gli italiani. Per questo serve anche un tetto massimo in Ue al prezzo del gas”.

Pd: destra ambigua su ingerenze russe, si distanzi

“Dmitri Medvedev, il falco del regime russo tifoso dei massacri in Ucraina, entra nella campagna elettorale italiana, invitando gli elettori a punire nelle urne il governo. Grave fatto di ingerenza, tutti ne prendano le distanze, iniziando da una destra sempre più ambigua sul tema”. Lo dichiara Enrico Borghi della Segreteria nazionale del Pd. (Tgcom24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)