Connect with us

scuola

Scuola, Bianchi rassicura: “Niente cattedre vuote a settembre”

Pubblicato

il

scuola

SCUOLA. Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi rassicura: “Stiamo lavorando perché anche quest’anno all’inizio delle scuole tutti i docenti siano al loro posto”.

In una intervista al Sole 24 ore Bianchi “risponde” all’allarme lanciato dai presidi secondo i quali si rischia di avere “buchi” di docenti alla ripartenza di settembre.

Scuola – E ancora aggiunge Bianchi

“Dopo i 60mila dello scorso anno, stiamo assumendo i nuovi docenti previsti per quest’anno e stiamo completando le procedure concorsuali in corso”, riporta il ministro, il quale ricorda che “con le nuove procedure approvate dal Parlamento, il Pnrr ci chiede di assumere ulteriori 70mila docenti entro il 2024”.

Dalla scuola alle Elezioni – Di Maio a ‘Controcorrente’: “Meloni vuole rinegoziare Pnrr, brutta figura con l’Ue”

ELEZIONI. Giornata calda sul fronte della campagna elettorale. La leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni ha definito il Pnrr “uno strumento prezioso che va aggiornato”. Le ha risposto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ospite di “Controcorrente”, su Retequattro.

“In Europa diranno che è la solita Italia che invece di rispettare le scadenze vuole rinegoziare – ha affermato il leader di Impegno civico -, e noi questo non ce lo possiamo permettere”. Intanto Forza Italia incassa l’endorsement di numerose associazioni cattoliche il leader Silvio Berlusconi in un post su Facebook si dice sicuro che “molti italiani, molti di più di quelli che già votano Forza Italia, si riconoscano in un centro alternativo alla sinistra, il centro del Partito Popolare Europeo”.

Scontro Meloni-Letta

Nel corso della giornata non sono mancati anche duri scambi a distanza tra Giorgia Meloni e il segretario del Pd Enrico Letta. “La differenza tra la sinistra italiana e i patrioti italiani? Semplice, i patrioti difendono sempre l’Italia, la sinistra va in giro a screditare la nazione per difendere il proprio tornaconto”.

Ha dichiarato via Facebook la leader di Fratelli d’Italia accusando il segretario del Pd: “Enrico letta utilizza la sua intervista alla Cnn non per parlare bene della sua patria, o almeno del suo programma, ma per lanciare allarmi e menzogne su Fratelli d’Italia dicendo che in caso di vittoria del Centrodestra sarà la catastrofe in Italia e in Europa”.

Letta dal canto suo ha spiegato di puntare a sfondare tra l’elettorato giovane. I giovani sono “il segno del rinnovamento delle liste Pd. Il mio obiettivo è mettere la questione giovanile al centro e rendere il Pd il primo partito per i giovani”, ha spiegato in una conferenza stampa, ovvero “riuscire a ritornare a essere primi tra i giovani. Un percorso che si fonda sui temi”, non parlando “dei giovani in modo paternalistico”, ma rendendoli “protagonisti di tutto il lavoro”.

Elezioni – Matteo Salvini è invece tornato sulla flat tax, cavallo di battaglia della Lega

“Stiamo preparando una proposta concreta e definitiva di flat tax, di taglio delle tasse – ha spiegato il leader della Lega durante un punto stampa a Milano -. Oggi una tassa al 15% aiuta già 2 milioni di lavoratrici e lavoratori con partita Iva, il progetto della Lega è di estendere questa tassa al 15% ad altri lavoratori autonomi e nei prossimi mesi anche ai lavoratori dipendenti, ai pensionati e alle famiglie. Il costo è sostanzialmente identico a quello del reddito di cittadinanza”.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)