Connect with us

Guerra Ucraina

Guerra Ucraina, tensione Mosca-kiev dopo morte della figlia di Dugin

Pubblicato

il

Ucraina
GUERRA UCRAINA. L’attentato in cui è morta Darya Dugina, la figlia del politologo russo e ideologo di Putin Alexandr Dugin, acutizza le tensioni tra Mosca e Kiev, con accuse reciproche. Le autorità ucraine fanno sapere di non avere nulla a che fare con l’esplosione dell’auto della trentenne filosofa. Le autorità russe hanno aperto un procedimento penale per omicidio, seguono tutte le piste e attaccano: “Se confermata la pista ucraina, è terrorismo di Stato”. Probabilmente l’obiettivo era il padre di Dugina, che doveva essere nel veicolo con lei.

Ucraina – Zelensky intanto attacca Mosca:

“La trattativa è impossibile se russi processano i nostri soldati”. A Kharkiv, in territorio ucraino, si denuncia il rischio di attacchi durante la festa di indipendenza del 24 agosto. Le forze russe nelle ultime ore hanno lanciato missili sulla zona. Intanto Joe Biden, Emmanuel Macron, Olaf Scholz e Boris Johnson lanciano un appello alla “moderazione” militare intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia occupata dai russi. A settembre prevista ispezione dell’Aiea.

Kiev, 373 bambini uccisi dall’inizio dell’invasione

Almeno 373 bambini sono stati uccisi dalle forze russe in Ucraina dall’inizio dell’invasione il 24 febbraio scorso: lo ha reso noto su Telegram l’ufficio del Procuratore generale di Kiev, secondo quanto riporta Ukrinform. I bambini feriti sono almeno 723.

Media, in settimana Erdogan parlerà con Putin di Zaporizhzhia

Il presidente turco Tayyip Erdogan intende parlare al telefono con il presidente russo Vladimir Putin questa settimana per discutere anche della situazione della centrale nucleare di Zaporizhzhia e della guerra in Ucraina: lo scrive l’agenzia di stampa statale russa RIA Novosti, che cita una fonte diplomatica.
Erdogan ha precisato che vuole discutere con Putin i risultati dei suoi colloqui avuti la settimana scorsa a Leopoli con il presidente ucraino Vlodymyr Zelensky e il Segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres, oltre a chiedere al presidente russo di adottare misure specifiche per risolvere la situazione della centrale di Zaporizhzhia. “Sì, questi negoziati sono attesi per questa settimana. (Putin) ha delineato i temi in precedenza.
Si tratta della situazione della centrale nucleare di Zaporizhzhia e della risoluzione della crisi ucraina in generale. La Turchia continua a svolgere il suo onesto ruolo di mediazione in questo conflitto, essendo l’unico Paese che ha conquistato la fiducia di entrambe le parti”, ha detto la fonte. (Skytg24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)