Connect with us

Guerra Ucraina

Ultim’ora. 007 russi: Dugina uccisa da ufficiale ucraina di Azov ora in fuga. Putin: “Crimine vile”

Pubblicato

il

Dugina è stata uccisa da quest'ufficiale ucraina di Azov ora in fuga

ATTENTATO DUGINA.I servizi di sicurezza russi dell’Fsb hanno diffuso un video che mostra i movimenti di Natalia Vovk, la donna ucraina indicata come l’assassina di Darya Dugina. “Come si evince dal video – scrive la Tass – la donna, insieme alla figlia, è entrata in Russia il 23 luglio dopo un check doganale.

Il video mostra anche filmati di lei che entra nel condominio di Dugina e mentre lascia la Russia per l’Estonia: con la figlia ripresa al confine alle 12:02 del 21 agosto. La loro auto, come mostrano le immagini riprese dalle telecamere a circuito chiuso, viene perquisita a fondo”, ma la Vovk riesce ad attraversare la frontiera

Dugin: “Mia figlia uccisa dal terrorismo nazista di Kiev”

Il filosofo russo Alexander Dugin ha definito l’omicidio della figlia Darya “un attacco terroristico compiuto dal regime nazista ucraino”. Nel suo primo intervento su Telegram dopo l’attentato, Dugin ha affermato che “i nemici della Russia l’hanno uccisa vilmente e che Darya non ha mai invocato la violenza e la guerra”, come riferisce Ria Novosti.

Mosca: attacco forze Kiev vicino Zaporizhzhia, 1 morto

“Le forze armate ucraine hanno colpito l’area di Enerhodar, dove si trova la centrale nucleare di Zaporizhzhia. Un civile è stato ucciso e un altro è stato ferito dalle schegge”. Lo ha annunciato Vladimir Rogov, membro del consiglio principale dell’amministrazione militare-civile della regione di Zaporizhzhia, come riporta Tass.

Mosca vuole l’estradizione dell’ucraina accusata dell’omicidio di Daria Dugina

L’ucraina Natalia Vovk, indicata dai servizi russi come autrice dell’omicidio di Daria Dugina e ora in fuga in Estonia, sarà inserita nella lista dei ricercati e la Russia ne chiederà l’estradizione: lo riferiscono fonti di sicurezza russe citate dalla Tass.

Putin: l’uccisione di Dugina un crimine vile e crudele

“Un crimine vile e crudele” che ha spezzato la vita di una “persona brillante e di talento, un vero cuore russo, gentile, amorevole, comprensivo e aperto. Alla patria ha dimostrato con i fatti cosa vuole dire essere patriota della Russia”. Lo scrive il presidente Vladimir Putin, citato dal canale Telegram del Cremlino, in un messaggio di condoglianze per l’uccisione di Daria Dugina.

Borrell: Ue valuta missione addestramento per militari Kiev

L’Unione Europea discuterà l’avvio di una grande operazione di addestramento per le forze armate dell’Ucraina nei Paesi vicini. Lo ha dichiarato il capo della politica estera Ue Josep Borrell. La proposta sarà discussa la prossima settimana in occasione della riunione informale dei ministri della Difesa dell’Ue a Praga, ha detto Borrell in una conferenza stampa a Santander, nel nord della Spagna. “Spero che venga approvata”, ha aggiunto.

Ufficiale ucraina di Azov ora in fuga ha ucciso Dugina

In un comunicato l’Fsb – i servizi russi di intelligence – afferma di avere risolto il caso relativo alla morte della giornalista e politologa russa Daria Dugina: “Il crimine – si legge nella nota – preparato e commesso dai servizi segreti ucraini. L’esecutrice è la cittadina ucraina Natalia Vovk, nata nel 1979, arrivata in Russia il 23 luglio insieme alla figlia Sofia Shaban e uscita dal Paese dalla regione Pskov, da dove ha raggiunto l’Estonia”. Vovk avrebbe militato nel reggimento Azov, dei nazionalisti ucraini. I media legati al Cremlino ne hanno diffuso la presunta carta di identità.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)