Connect with us

cronaca

Uccisa a martellate dall’ex compagno. La sorella di Alessandra: “Ero al telefono con lei, l’ho sentita che gridava aiuto”

Published

on

Alessandra Matteuzzi

BOLOGNA. Una donna di 56 anni, Alessandra Matteuzzi, è stata uccisa martedì sera a Bologna, colpita con una mazza e altri oggetti contundenti, in via dell’Arcoveggio, periferia della città. Si tratta di un femminicidio: l’ex compagno, Giovanni Padovani, 27 anni, è stato arrestato e preso in consegna dalla polizia. Padovani era stato denunciato dalla vittima e aveva ricevuto il divieto di avvicinamento dal giudice.

La sorella: “Era al telefono con me e gridava aiuto”

Al momento dell’aggressione, Alessandra era al telefono con la sorella, che al Tgr Emilia-Romagna ha raccontato in lacrime: “E’ scesa dalla macchina e ha cominciato a urlare ‘no Giovanni ti prego, no ti prego, aiuto’. Io ero al telefono, ho chiamato immediatamente i carabinieri che sono subito arrivati. Io abito a 30 chilometri da lei. Alla fine, l’ha massacrata di botte”.

Chi è Padovani

L’indagato è un calciatore ed ex modello, originario di Senigallia, in provincia di Ancona. Ha militato in varie squadre di serie C e D: tra cui il Foligno calcio, il Troina, Giarre e ora la Sancataldese, team siciliano. Sarebbe arrivato martedì a Bologna in aereo dalla Sicilia e poi sarebbe andato ad attendere la donna sotto casa.

L’arresto

L’uomo, arrestato per omicidio aggravato su disposizione della Procura, secondo una prima ricostruzione la aspettava sotto casa dalle 19. Alle 21, quando la 56enne è arrivata, l’ha aggredita e colpita senza pietà anche sul capo. A dare l’allarme è stato un residente nella stessa palazzina, che ha sentito le urla disperate della donna. All’arrivo della polizia l’uomo si trovava ancora sul posto ed è stato subito fermato. La donna, agonizzante, è morta prima dell’arrivo dell’ambulanza.

Società calcio: “Avevamo già allontanato Padovani”

La società della Sancataldese, che gioca in serie D, fa sapere che Padovani “già il 20 agosto era stato messo fuori rosa a causa del suo ingiustificato allontanamento. La dirigenza si stringe al dolore della famiglia della vittima. Condanniamo senza se e senza ma ogni violenza e femminicidio”.

Da gennaio a oggi 77 femminicidi

Con quello di Alessandra Matteuzzi siamo a 77 femminicidi dall’inizio dell’anno: 67 le donne uccise in ambito familiare o affettivo. Tra loro, 40 hanno trovato la morte per mano del partner o dell’ex. Rispetto al 2021, l’incremento è del 5% circa secondo quanto emerge dal confronto con il report settimanale del Viminale sul delitto di Bologna.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)