Connect with us

attualità

Covid, Gimbe: tornano a salire i contagi, +18,7% in 7 giorni

Pubblicato

il

Covid Gimbe

COVID. Dopo cinque settimane di calo, tornano a salire i casi di Covid in Italia, sfiorando le 178mila unità in 7 giorni (+18,7%). Scendono invece le terapie intensive (-15,1%) e i ricoveri ordinari (-15,5%), mentre aumentano leggermente i decessi (+1,7%). È quanto emerge dal monitoraggio della Fondazione Gimbe relativo alla settimana 17-23 agosto rispetto ai 7 giorni precedenti.

L’inversione di tendenza dei casi, spiega il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, “è dovuta in parte al ‘rimbalzo’ conseguente al minor numero di contagi rilevati nel lungo weekend di Ferragosto, in parte al verosimile aumento della circolazione virale”.

Covid – In tutte le Regioni

Ad eccezione di Emilia-Romagna (-9,1%) e Umbria (-0,4%), si registra un loro incremento percentuale (dal +8,1% della Liguria al +56,4% della Calabria). I casi aumentano in 95 delle 107 province (dal +1,8% di Catania e Trapani al +79,4% di Catanzaro) e l’incidenza supera i 500 casi per 100.000 abitanti in 6 Province: Crotone (784), Catanzaro (728), Vibo Valentia (652), Pescara (617), Belluno (528) e Teramo (522).

Covid – Sul fronte degli ospedali

Dal 26 luglio al 23 agosto i ricoveri sono scesi rispettivamente da 434 a 254 in area critica (-45 persone in terapia intensiva nella settimana 17-23 agosto) e da 11.124 a 6.378 in area medica (-1,166 ricoveri on sintomi sempre nella settimana oggetto del monitoraggio). Al 23 agosto il tasso nazionale di occupazione da parte di pazienti Covid è del 9,9% in area medica (dal 4,9% del Piemonte al 24,3% dell’Umbria) e del 2,8% in area critica (dallo 0% della Provincia Autonoma di Bolzano e della Valle D’Aosta al 5,6% della Calabria).

Una sostanziale stabilità si registra anche sul fronte dei decessi:

759 negli ultimi 7 giorni (+1,7% rispetto alla settimana precedente e 80 decessi riferiti a periodi precedenti), con una media di 108 al giorno rispetto ai 107 della settimana precedente. Secondo il presidente della Fondazione Gimbe, l’attuale numero dei decessi, in particolare negli over 80, è fortemente condizionato sia dalla circolazione virale sia dal “progressivo declino della protezione vaccinale nei confronti della malattia grave dopo 120 giorni dalla terza dose, indipendentemente da altre variabili quali comorbidità, sotto-utilizzo farmaci antivirali, problematiche organizzative, criteri per definire il decesso Covid”.

Infine in isolamento domiciliare 100.721 persone, in calo dell’11,9% rispetto alla settimana precedente.(Tgcom24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)