Connect with us

Guerra Ucraina

Guerra Ucraina, crisi tra Kiev e Vaticano: delusi dalle parole del Papa su morte di Dugina

Pubblicato

il

Ucraina

GUERRA UCRAINA. Il ministro degli Esteri ucraino Kuleba contro il Vaticano: “Confrontano ingiustamente l’aggressore e la vittima”. Paura per un breve scollegamento dalla rete elettrica della centrale nucleare di Zaporizhzhia, con il rimpallo di accuse tra Mosca e Kiev per i bombardamenti nella zona. Scoppiato nella notte anche un incendio nei boschi vicino all’impianto.

Paura per un breve scollegamento dalla rete elettrica della centrale nucleare di Zaporizhzhia, con il rimpallo di accuse tra Mosca e Kiev per i bombardamenti nella zona. Scoppiato nella notte anche un incendio nei boschi vicino all’impianto. La Russia “ha portato l’Ucraina e il resto d’Europa sull’orlo di un disastro nucleare”, afferma Zelensky. Kiev convoca il Nunzio apostolico “per esprimere il disappunto dell’Ucraina” per le parole di papa Francesco sulla morte della Dugina. “Confrontano ingiustamente l’aggressore e la vittima”, secondo Kuleba.

Kiev: i russi hanno commesso oltre 30mila crimini di guerra

La Russia ha commesso oltre 30.000 crimini di guerra e 14.000 crimini contro la sicurezza nazionale in Ucraina dall’inizio dell’invasione del Paese lo scorso febbraio: lo ha reso noto oggi l’ufficio del Procuratore Generale ucraino in un post su Telegram, secondo quanto riporta Ukrinform. I procuratori ucraini hanno registrato 30.097 crimini di guerra e 14.038 crimini contro la sicurezza nazionale.

Ucrana, 376 bambini uccisi dall’inizio dell’invasione

Almeno 376 bambini sono stati uccisi dalle forze russe in Ucraina dall’inizio dell’invasione il 24 febbraio scorso: lo ha reso noto su Telegram l’ufficio del Procuratore Generale di Kiev, secondo quanto riporta Ukrinform. I bambini feriti sono almeno 733.

Usa: “Inaccettabile scollegamento Zaporizhzhia da rete”

Qualsiasi tentativo russo di dirottare l’energia nucleare dall’Ucraina “e’ inaccettabile”. Lo ha dichiarato il portavoce del dipartimento di Stato Usa, Vedant Patel, commentando la disconnessione della centrale nucleare di Zaporizhzhia, la più grande d’Europa, dalla rete nazionale ucraina. “L’elettricità che produce appartiene giustamente all’Ucraina e qualsiasi tentativo di scollegare l’impianto dalla rete elettrica ucraina e reindirizzarlo alle aree occupate è inaccettabile”, ha aggiunto Patel.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)