Connect with us

mondo

Etiopia, bombe su Macallé. L’Unicef conferma colpito un asilo: “Bimbi uccisi”

Pubblicato

il

Etiopia

ETIOPIA. L’Unicef ha condannato l’attacco sferrato venerdì dalle forze aeree etiopi contro Macallé, la capitale della regione ribelle del Tigray, confermando che è stato colpito un “asilo” e che diversi bambini sono stati uccisi e sono rimasti feriti. Il governo etiope aveva affermato che si trattava solo di “obiettivi militari”.

Secondo testimoni oculari

Citati dalla tv, intorno alle 13 di venerdì l’attacco ha colpito l’asilo Red Kids Paradise della capitale del Tigray, Macallé appunto.

Il servizio di comunicazione del governo etiope in una dichiarazione ha affermato che il governo “agirà contro le forze militari che sono la fonte del sentimento anti-pace del Fronte popolare di liberazione del Tigray”, avvertendo le persone nel Tigray di stare lontano dalle attrezzature militari e dalle strutture di addestramento.

La notizia dell’attacco a un asilo

Arriva nel mezzo della ripresa dei combattimenti tra le forze federali etiopi e i combattenti del Tigray: entrambe le parti si sono accusate a vicenda di aver riavviato la guerra nelle prime ore di mercoledì dopo una pausa nei combattimenti da giugno 2021. Il conflitto, iniziato nel novembre 2020, ha ucciso migliaia di persone nel Paese, che è il secondo più popoloso dell’Africa con oltre 115 milioni di abitanti. (Tgcom24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)