Connect with us

Guerra Ucraina

Bombe su Zaporizhzhia e controffensiva ucraina a Kherson. Teheran in soccorso di Putin: consegnata la prima fornitura di droni

Pubblicato

il

Zaporizhzhia

GUERRA UCRAINA. La Russia attacca Enerhodar, la cittadina ucraina che ospita la centrale nucleare di Zaporizhzhia, mentre gli ispettori dell’Aiea sono attesi nell’impianto ucraino. Diverse esplosioni anche a Mykolaiv. L’Ucraina avrebbe lanciato una controffensiva nella regione di Kherson, ma i filorussi la bollano come fake news. E Zelensky rilancia: “Cacceremo gli invasori russi oltre i nostri confini, che non sono cambiati”. Mosca accusa intanto un altro agente ucraino per l’attentato a Daria Dugina: per i servizi russi avrebbe fabbricato la bomba fatta esplodere da Natalya Vovk. Ancora una volta chiamata in causa l’Estonia. Il cancelliere tedesco Olaf Scholz annuncia una conferenza internazionale il 25 ottobre a Berlino per la ricostruzione del Paese.

La delegazione Aiea alla centrale nucleare di Zaporizhzhia

La delegazione dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) raggiungerà la centrale nucleare di Zaporizhzhia da Kiev e dai territori controllati dall’Ucraina. Lo ha detto all’agenzia di stampa Tass una fonte dell’Onu. Un’altra fonte ha confermato che gli esperti Aiea raggiungeranno l’impianto nucleare dal territorio ucraino, come aveva chiesto Kiev, e non dalla zona controllata dalle forze russe. Una richiesta che sarebbe stata accettata dal presidente russo Vladimir Putin nel corso del colloquio avuto il 19 agosto scorso con l’omologo francese, Emmanuel Macron, secondo quanto riferì una fonte francese al Financial Times il giorno dopo la telefonata.

Russia: Kiev continua a bombardare e minaccia missione Aiea a Zaporizhzhia

Due esplosioni sono state registrate vicino all’impianto di stoccaggio del combustibile esaurito della centrale nucleare di Zaporizhzhia: lo hanno reso noto oggi funzionari di Energodar, la cittadina che ospita l’impianto, secondo i quali si tratta di un attacco dell’esercito ucraino. Lo riporta la Tass. Secondo i funzionari, Kiev vuole minare così la missione dell’Aiea alla centrale.

Media Usa: prima fornitura di droni iraniani alla Russia

Mosca ha ottenuto la prima fornitura di droni iraniani da combattimento, da usare in Ucraina. Lo riporta il Washington Post, citando dirigenti americani. Cargo russi, secondo il quotidiano, sono partiti dall’Iran il 19 agosto con almeno due tipi di droni, entrambi capaci di trasportare munizioni per attaccare radar, artiglieria e altri target militari: gli Shahed (nei modelli 129 e 191) e i Mohajer-6, entrambi considerati nella linea produttiva top di Teheran e progettati sia per l’attacco sia per la sorveglianza.

Zelensky: “Ricacceremo i russi oltre il nostro confine”

“Gli occupanti russi devono saperlo: li cacceremo al confine. Al nostro confine, la cui linea non è cambiata”. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, aggiungendo: “Se non mi ascoltano se la vedranno con i nostri difensori, che non si fermeranno finché non libereranno tutto ciò che appartiene all’Ucraina. E non è una novità, lo diciamo da 187 giorni”. Se vogliono sopravvivere, è tempo che i militari russi scappino. Tornino a casa. Se hanno paura di tornare a casa in Russia, si arrendano e garantiremo loro il rispetto di tutte le norme della Convenzione di Ginevra”.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)