Connect with us

attualità

Covid, Gimbe: 15 mln senza quarta dose, “rischio aspettare nuovi booster”

Pubblicato

il

Covid Gimbe

COVID. Sono ancora oltre 15 milioni gli over 60 e fragili scoperti dalla quarta dose di vaccino anti-Covid, secondo il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe, che avverte: è “inutile e rischioso aspettare i vaccini aggiornati”. La quarta dose va fatta “subito”. Ridotta la quarantena a 5 giorni. Firmata la circolare del ministero della Salute sulla gestione dei casi di Covid: isolamento fino a 2 settimane, in caso di positività persistente. Atteso l’ok dell’Ema ai nuovi vaccini. Arrivano i nuovi booster. Asintomatici restano a casa.

Speranza: “Positivi votano a domicilio”

Il ministro della Salute annuncia, poi, che i vaccini aggiornati contro la variante Omicron potrebbero essere “disponibili a metà settembre”. Sono 21.817 i nuovi casi di positività al Covid-19 comunicati dal ministero della Salute nella giornata del 31 agosto: 90 i morti, con un tasso di positività al 13%. Sono 213 i pazienti ricoverati in terapia intensiva. Gli attualmente positivi sono 645.933.

Laboratorio di Wuhan trova nuovo virus “da controllare”

Nel laboratorio cinese al centro delle controversie sull’origine del Covid e’ stato rilevato un virus nuovo di zecca. I ricercatori del Wuhan Institute of Virology hanno scoperto l’agente patogeno – nome in codice LsPyV KY187 – in un topo. Appartiene a una famiglia di poliomavirus che infettano milioni di bambini ogni anno ma sono usualmente estremamente lievi.
Gli scienziati del controverso laboratorio hanno fatto la scoperta dopo aver testato centinaia di roditori in Kenya nel 2016 e nel 2019. I campioni sono stati quindi inviati per l’analisi presso la struttura di ricerca biochimica di Wuhan, la citta’ epicentro della pandemia di Covid.

Covid – Il nuovo poliomavirus

E’ stato rilevato in un topo dei prati striato, a volte noto come topo zebra. Lo rivela uno studio pubblicato questo mese sulla rivista cinese “Virologica Sinica” . Poiche’ il nuovo virus non e’ strettamente correlato a nessun patogeno noto, il suo effetto sulle persone e’ “non chiaro e deve essere ulteriormente valutato”, hanno affermato i ricercatori.

Covid: negli Usa drastico calo aspettativa vita, la maggiore ‘caduta’ in 100 anni

Drastico calo dell’aspettativa di vita media degli statunitensi nel 2020 e nel 2021. Si tratta del maggiore ‘passo indietro’ registrato in quasi 100 anni, uno dei pesanti tributi pagati dagli Usa alla pandemia di covid, come riporta il New York Times. Nel 2021, l’americano medio poteva aspettarsi di vivere fino a 76 anni, secondo ricercatori. Un’età che rappresenta una perdita di quasi tre anni dal 2019, quando gli americani potevano aspettarsi di vivere, in media, quasi 79 anni.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)