Connect with us

mondo

Giallo a Mosca, morto il vicepresidente Lukoil Ravil Maganov: è caduto da una finestra dell’ospedale

Pubblicato

il

Mosca

MOSCA. Il presidente del consiglio di amministrazione di Lukoil, Ravil Maganov, è morto dopo essere caduto da una finestra dell’ospedale di Mosca: lo riporta il notiziario russo RBC. Secondo le forze dell’ordine, l’incidente è avvenuto intorno alle 7:30: il top manager di 67 anni è caduto dalla finestra del sesto piano. Interfax precisa di non avere al momento conferme ufficiali della notizia. L’uomo era vicepresidente dell’azienda.

Mosca – I rappresentanti del Central Clinical Hospital

Hanno confermato all’agenzia di stampa statale russa RIA Novosti la sua morte, gli investigatori stanno indagando. L’8 maggio, il corpo dell’ex top manager della Lukoil Alexander Subbotin è stato trovato in una residenza privata alla periferia di Mosca.

Gli investigatori avevano spiegato che era morto per insufficienza cardiaca. All’inizio di marzo, il Consiglio di amministrazione di Lukoil aveva chiesto pubblicamente la fine del “conflitto militare” in Ucraina. Nella dichiarazione della società, i membri hanno espresso «preoccupazione per i continui tragici eventi in Ucraina e la più profonda solidarietà a tutti coloro che sono stati toccati da questa tragedia».(IlMessaggero)

Ultim’ora Ucraina, Mosca bombarda rotta missione Aiea. Gli ispettori: “Scongiuriamo disastro nucleare”

GUERRA UCRAINA. “I russi stanno bombardando la rotta prestabilita della missione Aiea da Zaporizhzhia alla centrale nucleare” e il convoglio “non può continuare lo spostamento per motivi di sicurezza”, hanno denunciato le autorità locali. “L’Ucrainacontinua a compiere sforzi per organizzare un accesso sicuro della missione internazionale dell’Aiea alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. Chiediamo che la Federazione Russa fermi le provocazioni e garantisca all’Aiea l’accesso senza ostacoli all’impianto nucleare ucraino”. In precedenza le autorità separatiste di Energodar, città vicina a Zaporizhzhia, avevano accusato gli ucraini di bombardare la zona causando almeno tre morti.

Ucraina – Missione Aiea a Zaporizhzhia

Si svolgerà oggi, in un clima di grande tensione, l’ispezione degli esperti dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica nella centrale nucleare di Zaporizhzhia, occupata dalle truppe russe. Il pool di esperti, di cui fa parte anche l’italiano Massimo Aparo, dovrà verificare le condizioni di sicurezza nel grande complesso industriale.

Le autorità russe

Hanno però posto una serie di paletti all’ispezione, a cominciare dal tempo a disposizione per gli esperti, che avranno una sola giornata per controllare la centrale.. Il direttore dell’Agenzia Grossi chiedeva invece una missione permanente: “Siamo qui per evitare un disastro”. Intanto a Praga i ministri degli Esteri dell’Ue hanno raggiunto un accordo sulla sospensione dell’accordo con la Russia del 2007 per la facilitazione dei visti. Lo ha annunciato il capo della diplomazia europea Josep Borrell. Una decisione che “non rimarrà senza conseguenze”.

Così Mosca, che deciderà “se le misure saranno simmetriche, asimmetriche o altre che in Ue non si aspettano”. Intanto è iniziato lo stop del gasdotto Nord Stream 1. “Non è possibile eseguire una manutenzione rilevante delle apparecchiature da causa delle sanzioni occidentali”, fa sapere il ceo della compagnia. Sul campo, Kiev sfonda le difese russe sul fronte del Kherson e accusa Mosca di aver bombardato i corridoi necessari al passaggio della missione Aiea.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)