Connect with us

Guerra Ucraina

Guerra Ucraina, Aiea: centrale Zaporizhzhia disconnessa dalla rete

Pubblicato

il

Ucraina

GUERRA UCRAINA. La centrale nucleare ucraina è stata nuovamente disconnessa dalla rete elettrica del Paese. Medvedev: “Arsenale nucleare garanzia per preservare Russia”. Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo accusa l’Occidente di voler “approfittare del conflitto militare in Ucraina” per “un nuovo ciclo di disintegrazione” delle istituzioni russe dopo il crollo dell’Urss. L’ex primo e ultimo presidente dell’Urss, Mikhail Gorbaciov è stato sepolto al cimitero di Novodevich

Le forze ucraine

Hanno ripreso a colpire la centrale nucleare di Zaporizhzhia, secondo quanto affermano fonti locali dell’amministrazione russa del territorio occupato. Almeno quattro attacchi si sono verificati, secondo la Tass, nella serata di ieri. Una circostanza, questa, oggetto delle preoccupazioni dell’Aiea (Agenzia internazionale per l’energia atomica). La situazione non è comunque paragonabile con Chernobyl, come affermato dal direttore Grossi, che martedì riferirà al Consiglio di Sicurezza dell’Onu.
Nel pomeriggio di sabato la centrale nucleare ucraina è stata nuovamente disconnessa dalla rete elettrica del Paese. Lo hanno rivelato i funzionari dell’Aiea che si trovano sul sito dell’impianto.

Kiev intanto denuncia:

“L’esercito russo ha rimosso il suo equipaggiamento militare dal territorio della centrale nucleare di Zaporizhzhia a Energodar prima dell’arrivo dell’Aiea”. Oggi l’ultimo presidente dell’Urss, Mikhail Gorbaciov, verrà sepolto presso il cimitero di Novodevichy. Ramzan Kadyrov, leader della Cecenia, ha annunciato che intende prendersi una pausa “indefinita e lunga” dal suo incarico. Lo riporta il Guardian.

Aiea: centrale Zaporizhzhia disconnessa dalla rete

La centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia, dall’inizio della guerra sotto il controllo delle forze russe, è stata nuovamente disconnessa dalla rete elettrica del Paese. Lo hanno rivelato i funzionari dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) che si trovano sul sito dell’impianto.
Nel pomeriggio le autorità filorusse di Enerhodar, la città ucraina dove si trova il sito di produzione energetica, avevano annunciato che la fornitura di elettricità all’Ucraina proveniente dalla centrale nucleare di Zaporizhzhia era stata sospesa per complicanze tecniche.

La centrale nucleare più grande d’Europa “ha perso di nuovo la connessione” alla rete elettrica, ha affermato l’Aiea

La disconnessione, gà avvenuta il 25 agosto scorso, si è ripetuta “dopo nuovi bombardamenti nell’area”, secondo le informazioni fornite dalle autorità ucraine all’organismo delle Nazioni Unite. Tuttavia, il sito continua a funzionare “grazie a una linea di assistenza”, precisa l’Aiea.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)