Connect with us

attualità

Covid, 6.610 nuovi casi su 63.822 tamponi e altri 40 decessi

Pubblicato

il

Covid, 8.355 nuovi casi e 60 morti. Tasso positività al 13,3%

COVID. In Italia si sono registrati 6.610 nuovi casi di Covid a fronte di 63.822 tamponi effettuati (mentre il giorno precedente l’incremento era stato di 13.197 contagi su 111.946 test). Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 40 decessi (contro i 30 di domenica) per un totale, da inizio pandemia, che arriva a 175.872. Prosegue il calo di ricoveri sia in terapia intensiva (-7) sia nei reparti ordinari (-5). Il tasso di positività scende al 10,4% dall’11,8%, mentre i guariti sono 20.274.

Secondo il bollettino quotidiano del ministero della Salute, in Italia nei reparti ordinari i pazienti ricoverati sono 4.566, mentre nelle terapie intensive ci sono 185 persone.

Covid in Campania, calano i contagi e ricoveri in intensiva: il bollettino del 5 settembre

CAMPANIA. Continuano a calare, in Campania, i contagi. Secondo il Bollettino della Regione Campania, sono 499 i neo positivi al Covid su 4201 test esaminati. Ieri il tasso di incidenza era pari al 13,97%, oggi a fronte anche di un numero inferiore di test, è pari alll’11,87%.

Un decesso nelle ultime 48 ore; tre deceduti in precedenza ma registrati ieri. Calano anche i ricoveri in intensiva con 8 posti letto occupati (-1 rispetto a ieri); in degenza c’è invece un aumento con 277 posti letto occupati (+13 rispetto a ieri).

Ci sono 499 nuovi casi di positività al Covid-19 registrati in Campania a fronte di 4.201 test processati. Hanno dato esito positivo 467 test antigenici e 32 tamponi molecolari. Lo comunica l’unità di crisi regionale. I deceduti sono quattro, un morto nelle ultime 48 ore e tre in precedenza ma registrati ieri. I ricoverati in degenza sono 277 e sono 8 i posti letto di terapia intensiva occupati.

Dal Covid alla sicurezza. Napoli, spari tra i turisti in centro: “Qui si rischia di morire”. E’ allarme sicurezza: incontro in Prefettura con il sindaco Manfredi

NAPOLI. Dopo i colpi di pistola esplosi in piazza Trieste e Trento nella notte tra sabato e domenica, per oggi pomeriggio è stata convocata in Prefettura una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza. Lo ha riferito il sindaco d Napoli, Gaetano Manfredi, che nella giornata di ieri ha sentito il prefetto, Claudio Palomba.

“Durante il Comitato – ha detto Manfredi – analizzeremo questo caso e prenderemo i provvedimenti che sono necessari. Ricordo sempre che come Comune noi possiamo disporre delle nostre competenze sulla polizia municipale e che i problemi della criminalità sono questioni in capo alla Questura e ai Carabinieri, ma stiamo lavorando tutti insieme”. Il primo cittadino ha ribadito che “Napoli ha bisogno di più controllo e più sorveglianza e su questa linea ci dobbiamo muovere sempre”.

Il Comitato servirà, ha spiegato il primo cittadino, ad analizzare “questo caso (gli spari a piazza Trieste e Trento, ndR) e prenderemo i provvedimenti che sono necessari. Ricordo sempre che come Comune noi possiamo disporre delle nostre competenze sulla polizia municipale e che i problemi della criminalità sono questioni in capo alla Questura e ai carabinieri, ma stiamo lavorando tutti insieme”.

Manfredi ha anche ribadito che “Napoli ha bisogno di più controllo e più sorveglianza e su questa linea ci dobbiamo muovere sempre”.

Napoli, gli spari in piazza Trieste e Trento

L’obiettivo del raid, avvenuto poco prima delle 2 di notte, pare fosse un 49enne pregiudicato. L’uomo peraltro sembra sia anche stato raggiunto da un proiettile ad una gamba. Il teatro degli spari a quell’ora era ancora frequentato e c’erano anche diversi bambini. Un video della sorveglianza ha ripreso ogni cosa, panico dei presenti compreso.

Vincenzo Schiavo, presidente di Confesercenti Napoli e Campania, ha rilasciato un duro comunicato su quanto accaduto sottolineando che “gli esercenti di piazza Trieste e Trento non ne possono più”. È necessario – ha aggiunto – “agire in fretta per evitare che molti imprenditori decidano di gettare la spugna”.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)