Connect with us

Guerra Ucraina

Guerra Ucraina, Cremlino: “Piano Cingolani imposto da Ue-Usa”. Farnesina: “E’ Mosca che strozza imprese e famiglie”

Pubblicato

il

Ucraina

GUERRA UCRAINA. Si alza il tono dello sconto tra Europa, Italia in primis, e Russia. Per il portavoce della Farnesina, Giuseppe Marici, le famiglie e le imprese italiane “rischiano di essere strozzate economicamente dagli aumenti del gas”. In precedenza la sua omologa, Maria Zakharova, attacca il piano italiano per la riduzione della dipendenza dalle fonti energetiche russe, messo a punto dal ministro Cingolani: “È imposto a Roma da Bruxelles, che a sua volta agisce su ordini di Washington, ma alla fine saranno gli italiani che dovranno soffrire”.

Il Cremlino aggiunge: “I problemi con le forniture continueranno fino alla revoca delle sanzioni”

L’Aiea annuncia che oggi pubblicherà il rapporto sulla missione a Zaporizhzhia. Intanto Gazprom valuta l’opportunità di accelerare il reindirizzamento delle forniture di gas da ovest a est. Putin presente alle esercitazioni militari Vostok 2022, alle quali partecipa anche la Cina.

Guerra Ucraina – La Cina pagherà in rubli e yuan il gas russo

La Cina pagherà in rubli e yuan per le forniture di gas russo attraverso il gasdotto Sila Sibiry. Un accordo in questo senso, scrive il sito del quotidiano del mondo imprenditoriale russo Kommersant, è stato firmato tra il presidente della Gazprom, Alexei Miller, e quello della compagnia cinese Cnpc, Dai Houliang. Secondo quanto riferisce in un comunicato la Gazprom, durante l’incontro, avvenuto in videoconferenza, sono stati anche firmati accordi aggiuntivi all’intesa per la vendita a lungo termine di gas alla Cina lungo la rotta orientale.

Lavrov: l’Occidente non rispetta le promesse sullo sblocco delle forniture del grano russo ai mercati globali

I Paesi occidentali non mantengono le loro promesse e non hanno preso una decisione sulle esenzioni alle sanzioni per garantire l’accesso dei prodotti alimentari russi ai mercati mondiali. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.

“I nostri colleghi occidentali non stanno facendo ciò che ci è stato promesso dal segretario dell’Onu Antonio Guterres, ovvero non stanno prendendo decisioni sull’esclusione delle sanzioni logistiche che impediscono il libero accesso di grano e fertilizzanti russi ai mercati mondiali”, ha spiegato il ministro degli Esteri russo dopo i colloqui con il suo omologo thailandese Don Pramudwinai. E ha aggiunto: “La Russia collabora con le Nazioni Unite per garantire che tutti gli accordi raggiunti a Istanbul sulle forniture di grano russo siano rispettati”.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)