Connect with us

Guerra Ucraina

Guerra Ucraina, Putin: “Niente gas con il price cap”. Von der Leyen: “Basta ricatti”

Pubblicato

il

Ucraina

GUERRA UCRAINA. Dal Forum Economico Orientale di Vladivostok, il leader russo avverte: “Niente più forniture a chi imporrà un price cap sulla nostra energia”. Poi ribasisce: “Le sanzioni contro Mosca sono un pericolo per tutto il mondo”.

La replica della presidente della Commissione Ue: “Minacce inaccettabili”. Il Commissario all’Economia Gentiloni: “Rischio di recessione in aumento”. Intanto Erdogan attacca: “Da Occidente provocazioni a Mosca”. L’Aiea chiede di fermare i bombardamenti sull’impianto nucleare di Zaporizhzhia

Dal palco del Forum Economico di Vladivostok, Vladimir Putin torna a mostrare i muscoli nel braccio di ferro energetico in corso tra Russia e Unione Europea. “A chi impone un price cap non daremo nè gas, nè petrolio, nè carbone”, ha avvertito.

Poi ha ribadito: “Le sanzioni costituiscono una minaccia al mondo intero”. Allo studio del Cremlino anche restrizioni anche sull’export di cereali lungo le rotte verso i Paesi Ue: “Proporrò a Erdogan di limitare le spedizioni”, ha aggiunto il leader russo.

Intanto il suo partito propone un referendum di annessione dei territori ucraini conquistati il 4 novembre. La replica della presidente della Commissione Ue Ursula Von der Leyen: “Da lui solo provocazioni, non ha più senso stare ad ascoltarlo”. Il commissario all’Economia Paolo Gentiloni: “Possibile uno degli inverni più difficili da generazioni, il rischio di una recessione è in aumento”.  Intanto una potente esplosione ha colpito la città di Energodar, nella regione di Zaporizhzhia dove si trova la centrale nucleare più grande d’Europa. L’Agenzia internazionale per l’energia atomica chiede di fermare i bombardamenti sull’impianto e nei suoi dintorni e di stabilire “una zona di sicurezza”.

Save the Children, oltre mille bambini uccisi o feriti

Il numero di bambini uccisi o feriti in Ucraina ha superato i 1.000, “una triste pietra miliare” dopo sei mesi di guerra, ha dichiarato oggi Save the Children. Dal 24 febbraio in Ucraina sono stati uccisi o feriti in media cinque bambini al giorno, secondo un’analisi di Save the Children su dati Onu verificati. Almeno 372 bambini sono stati uccisi e 635 feriti nei sei mesi trascorsi dall’escalation della guerra.
Mentre i combattimenti continuano nei centri urbani dell’est e del sud del Paese e la minaccia di attacchi aerei è incessante in tutta l’Ucraina, molti bambini si rifugiano ancora all’interno di edifici che vengono attaccati, quelli che sopravvivono sono a grave rischio di danni fisici ed emotivi. Le ostilità in tutto il Paese hanno ridotto alcuni quartieri in macerie e si stima che ogni settimana ci siano danni per 4,5 miliardi di dollari. Più di 100.000 edifici nel Paese sarebbero stati danneggiati, tra cui più di 2.400 strutture scolastiche. (Skytg24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)