Connect with us

Guerra Ucraina

Ucraina, il partito di Putin propone un referendum di annessione il 4/11. Gas, von der Leyen: “Ue proporrà il price cap”

Published

on

Ucraina

La guerra in Ucraina giunge al 196esimo giorno. Il partito di Putin propone un referendum di annessione dei territori ucraini il 4 novembre. Il presidente russo, intanto, lancia un avvertimento: “Non forniremo più petrolio e gas a quei Paesi occidentali che imporranno un price cap sull’energia russa”. Sul price cap interviene anche il commissario europeo all’Economia Gentiloni: “Superiamo le divisioni, ora è possibile”, mentre la presidente della Commissione Ue von der Leyen attacca: “Putin manipola il mercato del gas”. Da parte sua, il presidente turco Erdogan sostiene che l’Occidente sta portando avanti “una politica di provocazione” nei confronti della Russia.

Ucraina, partito di Putin propone referendum di annessione

Il partito di Putin, Russia Unita, propone un referendum di annessione dei territori ucraini il 4 novembre.

Putin: nuovo gasdotto per la Cina attraverso la Mongolia

La compagnia energetica russa Rosneft, controllata dal governo, ha raggiunto accordi con la Mongolia per costruire un gasdotto attraverso il territorio di questo Paese che “porterà il gas russo alla Cina”. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin che a Vladivostok ha incontrato il primo ministro della Mongolia, Luvsannamsrai Oyun-Erdene. Il nuovo gasdotto, denominato Forza della Siberia 2, è progettato per consolidare i sistemi per il trasporto di gas nell’est della Russia.

Gentiloni: superiamo divisioni, ora possibile price cap

“Stiamo superando le nostre divisioni. E ora, finalmente, è possibile una azione per limitare il prezzo del petrolio e del gas russo e trovare modi di intervenire sul mercato dell’energia per disaccoppiare i prezzi dell’elettricita’ e del gas”. Lo afferma il commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni.

Gentiloni: “Incertezza elevata e rischio recessione in aumento”

“L’incertezza rimane eccezionalmente elevata e il rischio di recessione è in aumento”. Lo afferma il commissario Ue all’Economia Paolo Gentiloni. “Le prospettive dipendono essenzialmente dall’evoluzione dei mercati dell’energia” per cui la situazione “potrebbe peggiorare notevolmente rispetto alla nostra linea di base se vedessimo un’interruzione completa del gas russo”, spiega. I rincari dell’energia “metteranno alla prova la nostra fabbrica sociale economica”, conclude.

Erdogan: “L’Occidente provoca la Russia e sbaglia”

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato che l’Occidente sta portando avanti “una politica di provocazione” nei confronti della Russia e che non considera questo atteggiamento “giusto”. La Russia “non deve essere sottostimata”, ha aggiunto Erdogan, come riporta Anadolu, parlando della crisi energetica a Belgrado durante una conferenza stampa congiunta con il presidente serbo Aleksandr Vucic.

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)