Connect with us

mondo

Carlo III, ha firmato e giurato come nuovo monarca: “Servirò il Regno, combatterò per seguire l’esempio di mia madre”

Pubblicato

il

Carlo III

Carlo III ha firmato al St James’s Palace le due copie che confermano l’avvenuto giuramento come nuovo monarca del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e degli altri reami del Commonwealth. “Nell’accettare le responsabilità mi sforzerò di seguire l’esempio che mi è stato dato” dalla regina Elisabetta II. “Nel mantenere diritto e costituzione, e nel cercare pace e prosperità”, ha affermato il nuovo re nel suo primo discorso dopo la proclamazione. Carlo ha poi reso nuovamente omaggio a Camilla: “Sono profondamente incoraggiato dal costante supporto della mia amata moglie”. Infine, ha aggiunto il nuovo re, “agirò seguendo la guida del Parlamento”.

“God save the king”, Carlo proclamato formalmente re: è la prima volta in diretta tv

Carlo III è stato proclamato formalmente il re d’Inghilterra negli appartamenti di St. James, nel complesso di Buckingham Palace a Londra, dall’Accession Council, istituzione chiamata a certificare nel Regno Unito la successione fra un monarca e un altro, e che si riunisce solo in questa occasione. La cerimonia d’incoronazione, a due giorni dalla morte della regina Elisabetta e dall’ascesa ipso facto al trono del suo primogenito 73enne, è stata trasmessa per la prima volta in diretta tv.

La cerimonia

Si e’ svolta in assenza del nuovo sovrano, come prescrive la tradizione. A presiedere la celebrazione e’ stata la ministra Penny Mordaunt, nella sua veste di President of Council in seno al governo Tory in carica, con al fianco il vertice dell’organismo rappresentato dall’erede al trono William, nuovo principe di Galles, dalla regina consorte Camilla, dalla premier Truss, dagli arcivescovi anglicani di Canterbury e di York, dal ministro della Giustizia Brandon Lewis, e da alcuni funzionari.

Mordaunt ha esordito formalizzando “la triste notizia” dell’avvenuta morte della “nostra magnanima regina Elisabetta II”. Quindi ha ceduto la parola a un banditore per la lettura dell’atto di proclamazione di Carlo a nuovo re, con tutti i titoli annessi, compreso quello di “difensore della fede”. Atto concluso con l’invocazione “God save the King”, ripetuta a una voce dai presenti. Alla fine Mordaunt ha invitato i membri del consiglio a trasferirsi nella Sala del Trono per incontrare re Carlo III.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)