Connect with us

Guerra Ucraina

Guerra, Macron chiama Putin: “Via le armi da Zaporizhzhia”. Bombe russe su una delle città tornate in mano ucraina

Pubblicato

il

Zaporizhzhia

GUERRA UCRAINA. Kiev annuncia che “dall’inizio di settembre, più di 3.000 chilometri quadrati sono stati restituiti al controllo ucraino. Intorno a Kharkiv, abbiamo iniziato ad avanzare non solo a sud ed est, ma anche a nord. Siamo a 50 chilometri dal confine”. Ma i russi, che avevano parlato di un ritiro solo per riorganizzare le forze, hanno bombardato Kupiansk, una delle città riconquistate dall’Ucraina. Un nuovo allarme è stato lanciato dall’Aiea a Zaporizhzhia. Il blackout a Energodar, la città che ospita la centrale nucleare, “compromette la sicurezza delle operazioni”. Telefonata tra Macron e Putin: il presidente francese chiede ai russi di ritirare armi pesanti e leggere dalla centrale di Zaporizhzhia.

I soldati di Kiev: “Siamo arrivati al valico di frontiera con la Russia”

Le forze armate ucraine sarebbero arrivate, nella loro avanzata, fino a Hoptivka, un valico di frontiera sul confine ucraino-russo nel distretto di Dergaci, nella regione di Kharkiv. Lo ha riferito il 130° battaglione dell’esercito ucraino in un messaggio diffuso da Unian, che precisa che al momento non ci sono conferme da parte dello Stato Maggiore.

Ucraina – Macron ha chiesto a Putin di ritirare armi da Zaporizhzhia

Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha chiesto durante la telefonata a Vladimir Putin di ritirare armi pesanti e leggere russe dalla centrale nucleare di Zaporizhzhia. Lo fa sapere l’Eliseo.

Il Cremlino: Macron ha chiamato Putin, azione comune su Zaporizhzhia

Il presidente russo Vladimir Putin e francese Emmanuel Macron hanno avuto un colloquio telefonico: lo fa sapere il Cremlino, sottolineando che la conversazione è avvenuta su iniziativa di Macron. I due capi di Stato hanno parlato in particolare della situazione alla centrale nucleare di Zaporizhzhia e Putin ha posto l’accento sugli “attacchi regolari degli ucraini all’impianto”. I due presidenti hanno quindi espresso la volontà di avviare una “interazione non politicizzata” sulla situazione intorno alla centrale di Zaporizhzhia, con il coinvolgimento dell’Aiea.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)