Connect with us

Senza categoria

Reddito di cittadinanza PIU’ ALTO A SETTEMBRE: LA RICARICA EXTRA CHE NON TI ASPETTI. Ecco a chi aspetta e quando arriva: le ultimissime dall’INPS

Published

on

Reddito

REDDITO DI CITTADINANZA. Il Reddito di cittadinanza di settembre sarà più alto per i percettori che hanno diritto al bonus 200 euro e non lo hanno ancora ricevuto nei mesi di luglio e agosto.

Inizialmente il decreto Aiuti limitava il bonus 200 euro a poche categorie di beneficiari, ma il preoccupante aumento dei prezzi al consumo ha convinto il governo ad ampliare la platea dei beneficiari. Quindi il Consiglio dei ministri ha esteso il bonus anche ai percettori del Reddito di cittadinanza, a patto che nel nucleo familiare non ci siano già beneficiari dello stesso contributo.

Sono 800mila i nuclei di percettori del reddito di cittadinanza ad aver ricevuto il bonus da 200 euro nella ricarica di luglio, senza la necessità di fare domanda all’Inps.

In alcuni casi, tuttavia, l’Inps ha dovuto fare delle verifiche per il rispetto dei requisiti, ritardando il pagamento del bonus 200 euro sulla carta RdC PostePay.

Cerchiamo dunque di capire quando arriva l’accredito sulla carta per la mensilità di settembre.

Reddito di cittadinanza di settembre con il bonus 200 euro

L’Inps ha fatto sapere che il pagamento del bonus 200 euro potrebbe arrivare entro il prossimo 10 settembre o al più tardi entro il 12 settembre dato che il 10 settembre è un sabato.

Bisogna però ricordare che le somme extra sulla carta RdC vengono accreditate dall’Inps in data successiva a quella della ricarica mensile del sussidio. Come sempre, la ricarica del Reddito di cittadinanza avverrà entro due date:

  • 15 settembre per chi ha richiesto il sussidio per la prima volta o ne ha fatto il rinnovo;
  • 27 settembre per chi ha già ricevuto il pagamento di mensilità precedenti.

Probabile dunque che l’accredito del bonus 200 euro avvenga a fine settembre

Reddito di cittadinanza e bonus bollette

I beneficiari del Reddito di cittadinanza possono usufruire anche di un altro bonus per ottenere uno sconto aggiuntivo sulle bollette di luce, acqua e gas.
Si tratta del bonus bollette per le famiglie con un reddito Isee basso e che può essere richiesto in aggiunta al bonus 200 euro.

Inizialmente la misura era riservata ai nuclei familiari con reddito Isee inferiore a 8.265 euro. Quest’anno, il decreto Ucraina ha esteso il limite Isee richiesto per ottenere l’agevolazione ai redditi fino a 12.000 euro annui. Come ricorda Arera, dal 2021 i bonus sociali per elettricità, gas e acqua per disagio economico sono riconosciuti automaticamente ai cittadini/nuclei familiari che ne hanno diritto

Buona parte dei percettori del Reddito di cittadinanza rientrano dunque nel bonus, dato che per ottenere il sussidio devono dichiarare un reddito inferiore a 9.360 euro annui.

Per attivare la procedura di riconoscimento automatico del bonus occorre presentare la Dsu ogni anno e ottenere un’attestazione di Isee entro la soglia di accesso ai bonus, oppure risultare titolari di Reddito/Pensione di cittadinanza.

Oltre ai requisiti reddituali, il richiedente deve essere titolare di un’utenza per l’elettricità, del gas o dell’acqua oppure, in alternativa, deve usufruire di una fornitura condominiale.

Gli importi del bonus bollette sono stabiliti da Arera e vengono scontati direttamente dalle bollette, senza la necessità di presentare alcuna domanda. (Money)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)