Connect with us

mondo

Laura Pausini si rifiuta di cantare “Bella Ciao”: cosa è successo durante la diretta

Published

on

pausini

Laura Pausini è finita nel mirino dei social (nuovamente) per quanto accaduto nel corso di un programma televisivo spagnolo al quale la presentatrice dell’ultimo Eurovision ha partecipato lunedì.

Ieri 12 settembre la cantante era ospite di El Hormiguero, un talk show trasmesso in Spagna. Ai presenti in studio è stato chiesto di partecipare a un gioco, consistente nell’intonare una canzone nel cui testo fosse presente la parola “corazon”.

Dopo aver evocato alcune celebri canzoni spagnole, Pausini ha accennato a “Cuore Matto” di Little Tony, che però in studio non conosceva nessuno. Di rimando, Pablo Motos, il conduttore, le ha chiesto alla Pausini di intonare “Bella Ciao“.

Perché Laura Pausini non ha cantato Bella Ciao, quali sono state le sue parole

La canzone della Resistenza italiana è ben conosciuta anche in Spagna grazie alla serie tv La Casa di Carta. “È una canzone molto politica e io non voglio cantare canzoni politiche”, ha spiegato davanti alle telecamere, rifiutandosi, quindi, di venire incontro alla richiesta del presentatore.

“Non canto canzoni politiche, né di destra né di sinistra – ha proseguito l’autrice su Twitter, rispondendo all’articolo di un quotidiano spagnolo – canto quello che penso della vita da 30 anni. Che il fascismo sia una vergogna assoluta sembra ovvio a tutti. Non voglio che nessuno mi usi per propaganda politica”.

Laura Pausini non canta Bella Ciao, su Twitter il commento polemico della socialista Lastra

La scelta della cantante non è piaciuta a tutti. La deputata socialista Adriana Lastra ha scritto, sempre su Twitter, che “Non voler cantare una canzone antifascista la dice lunga sulla signora Pausini e non è nulla di positivo“.

“Né con i democratici, né con i nazisti. Uguale” è stato invece il commento ironico di Ibán García, parlamentare europeo.

Non è la prima volta che Pausini finisce nel mirino dei social. A maggio, in occasione del concerto di Miami, la comunità cubana in esilio nella città, tra cui compaiono alcuni dissidenti anti-castristi, aveva esposto striscioni polemici contro l’italiana.

Il motivo? Una foto scattata nel 2018 in cui Pausini compare insieme ad alcuni membri del controspionaggio cubano.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)