Connect with us

cronaca

Stroncato da un malore improvviso mentre è al lavoro: Andrea Riello lascia i figli e la moglie. Il dramma sotto gli occhi dei colleghi

Pubblicato

il

Andrea Riello

Tragedia oggi 13 settembre nel veronese e imprenditoria veneta in lutto: Andrea Riello, 60 anni, è morto, stroncato da un malore in azienda. L’industriale si trovava a Minerbe nella sede della Riello Sistemi Spa, la storica società fondata dal padre Pilade nel 1963 e lasciata ai 4 figli maschi.

Il malore è stato improvviso mentre era nel proprio ufficio e, nonostante i soccorsi immediati, per lui non c’è stato niente da fare.

La carriera

Andrea Riello – che è stato per 4 anni anche presidente di Confindustria Veneto – era laureato in Economia aziendale all’università Ca’ Foscari di Venezia e aveva viaggiato all’estero per completare la sua formazione: prima il trasferimento a Bruxelles, poi a Londra per le prime esperienze di lavoro. A Londra aveva frequentato per un anno il Polytechnic of Central London, corso in Scienze Finanziarie.

Era nato a Venezia il 14 luglio 1962

E dopo gli studi ai Filippin di Paderno (Tv) e poi all’estero era rientrato in Italia verso la fine del 1988 cominciando il percorso in una delle aziende famigliari del settore delle macchine utensili. Rilevate nel corso degli anni dai fratelli le quote della società fino ad acquisirne la maggioranza (70%), secondo il modello di family business, ha sviluppato l’azienda dai 10 milioni di euro di fatturato (fine anni 80) ai 120  milioni di euro di oggi, con più di 500 collaboratori diretti.

Gruppo Riello Sistemi conta quattro stabilimenti di produzione: a Minerbe, la Mandelli Sistemi a Piacenza, Burkhardt & Weber a Stoccarda e Tri-Way a Windsor in Canada. Una piccola multinazionale  che opera in un settore ad altissimo contenuto tecnologico, producendo e vendendo attraverso anche le filiali di vendita dirette presenti in Belgio, Francia, Inghilterra, Cina, macchine a trasferta e centri di lavoro in tutti i paesi del mondo.

Sconvolti tutti i familiari (la moglie e le due figlie) e i tre fratelli: Pierantonio (il maggiore, 63 anni), Giuseppe (57) e Nicola, il più giovane, 51enne.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)