Connect with us

cronaca

Maltempo e alluvione nelle Marche: 11 morti e 4 dispersi dopo bomba d’acqua, si cercano due bambini

Pubblicato

il

marche

Nuovo bilancio maltempo nelle Marche: le vittime salgono a 11, 4 i dispersi
Sale a 11 il numero delle vittime della forte alluvione che nella nottata ha colpito le Marche. È quanto si apprende da fonti della Prefettura di Ancona. Il bilancio dei dispersi è resta invece fermo a 4, tra cui due bambini.

Maltempo: verifiche Anas su ponti e viadotti umbri al confine con le Marche
Sono impegnati anche nel controllo dei ponti e viadotti umbri per verificare eventuali danni alle strutture provocati dal maltempo i tecnici dell’Anas che dal pomeriggio di giovedì proseguono ininterrottamente gli interventi per ripristinare la circolazione sulle strade colpite dall’eccezionale nubifragio che ha interessato l’Appennino umbro-marchigiano.

Durante la notte il personale – spiega l’Ente attraverso una nota – è anche intervenuto insieme ai vigili del fuoco e alle forze dell’ordine per liberare alcuni automobilisti che erano rimasti bloccati in tratti interessati da frane lungo la Flaminia.

Sempre nella serata tra giovedì e venerdì in Umbria è rimasta chiusa per alcune ore anche la E45 nella zona di Umbertide, a causa di fango e detriti sulla carreggiata. Gli interventi dei mezzi Anas – si legge ancora nel comunicato – hanno consentito di far riprendere il transito in sicurezza. Umbra acque ha invece riferito che in alcune zone nel comune di Scheggia manca l’acqua a causa dell’interruzione di energia elettrica. E a causa dell’impercorribilità di alcune strade è impossibile raggiungere con le autobotti i serbatoi. L’azienda conta comunque di riattivare la fornitura nel giro di poco.

“La gente si è salvata salendo sugli alberi”: il racconto dell’assessore delle Marche
“Tante persone si sono rifugiate sugli alberi o sui tetti delle macchine per salvarsi dal nubifragio. In tre ore sono caduti 420 millimetri d’acqua”.

Così l’assessore alla Sanità delle Marche, Filippo Saltamartini, ospite di “The Breakfast Club” di Radio Capital. “Le provincia di Ancona è quella più colpita: il deflusso irregolare dell’acqua verso il mare, frane, strade interrotte, le ambulanze che fanno fatica a muoversi”. “L’allerta meteo era soltanto gialla? Purtroppo ci sono meccanismi automatici. Ma non è questo il momento di affrontare un simile argomento: noi ora stiamo cercando di salvare i dispersi e di curare tutti. Poi parleremo delle eventuali responsabilità”.

Maltempo nelle Marche, Prefettura di Ancona: “I morti sono 10, in 50 feriti in ospedale”
La prefettura di Ancona ha aggiornato il bilancio del maltempo nelle Marche: si parla al momento di 10 morti.

Sono almeno 50 i feriti in ospedale. Allagato anche il nosocomio di Senigallia.

Fazzini: “Evento mai visto nella storia, caduta pioggia di 3 mesi in 6 ore”
Secondo il Prof. Massimiliano Fazzini, coordinatore dell’area tematica Sigea, fenomeni atmosferici estremi come il nubifragio registrato nella notte nelle Marche non placano la siccità. “Sono solo dannosi per la popolazione ma non giovano all’ambiente”. Lo ha detto in una intervista a Fanpage.it.

A Senigallia il fiume Misa abbatte le balaustre del ponte Garibaldi
Il fiume Misa, in piena per le violenti piogge di questa notte, ha rotto le balaustre in pietra del ponte Garibaldi nel centro storico di Senigallia. Nel cuore della cittadina della Marche sono visibili i danni procurati dai detriti, rami e fango, trascinati dal torrente. Molti cittadini sono all’opera per svuotare cantine e negozi allagati.

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)