Connect with us

Guerra Ucraina

Ultim’ora Ucraina, procuratore di Lugansk e il suo vice uccisi in attentato in ufficio . Scoperte 10 camere delle torture nella regione di Kharkiv

Pubblicato

il

Ucraina

GUERRA UCRAINA. La Nato plaude al contrattacco di Kiev nelle aree meridionali del Paese: “E’ stato molto efficace”. Il presidente ucraino Zelensky ha reso noto che una fossa comune è stata trovata a Izyum. Secondo la polizia della regione, vi sarebbero almeno 440 corpi. Il presidente turco Erdogan ha chiesto a Samarcanda la fine della guerra in Ucraina “al più presto”. Intanto, la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, dichiara: “Se gli ucraini hanno bisogno di carri armati da combattimento, allora dovremmo fornirglieli”. Il procuratore generale della autoproclamata repubblica di Lugansk, in Ucraina, è stato ucciso oggi quando una bomba è esplosa nel suo ufficio.

Anche vice procuratore ucciso in attentato Lugansk
Anche il vice procuratore generale dell’autoproclamata Repubblica di Lugansk, in Ucraina, è stato ucciso dall’esplosione di una bomba avvenuta stamane negli uffici della Procura. Lo riferisce l’agenzia russa Tass. In precedenza era stata diffusa la notizia della morte del procuratore, Serghei Gorenko.

Kiev: scoperte almeno 10 camere di tortura a Kharkiv

Kiev ha annunciato di aver scoperto dieci camere di tortura nella regione di Kharkiv, nell’Ucraina nord orientale, riconquistata alle forze russe. Lo ha detto il capo della polizia nazionale Igor Klymenko. “Ad oggi, posso parlare di almeno dieci camere di tortura scoperte in diverse localita’ della regione di Kharkiv”, di cui due nella cittadina di Balaklia, ha riferito Klymenko citato dall’agenzia Interfax-Ucraina.

Procuratore di Lugansk ucciso in un attentato nel suo ufficio

Il procuratore generale dell’autoproclamata repubblica di Lugansk (Rpl) Sergei Gorenko è stato ucciso nell’esplosione di una bomba nel suo ufficio nell’edificio della Procura a Lugansk. Lo hanno riferito i servizi di emergenza della città a Interfax.

Erdogan chiede fine guerra in Ucraina “al più presto”

Il presidente turco Erdogan ha chiesto la fine della guerra in Ucraina “al più presto”, intervenendo al vertice della Sco di Samarcanda.

Missili sull’amministrazione di Kherson occupata, un morto

L’agenzia di stampa russa Tass conferma le esplosioni nel centro della città occupata di Kherson, nel sud dell’Ucraina: missili Himars hanno colpito l’edificio dell’amministrazione militare filorussa, una persona è rimasta uccisa e un’altra è ferita. I primi a darne notizia sono stati i media ucraini. Alcuni video pubblicati sui social media e da Ria Novosti mostrano danni agli edifici, il corpo di una persona e un ferito.

Kiev: “A Izyum cadaveri tra le macerie, 80% della città distrutto”

Secondo un politico locale, “gran parte di Izyum, città nella regione di Kharkiv riconquistata dalle forze ucraine nei giorni scorsi, giace in rovina, fino all’80% delle infrastrutture della città è stato distrutto, i corpi vengono ancora scoperti tra le macerie”. Lo riferisce la Bbc. Il capo dell’ufficio presidenziale ucraino Andriy Yermak ha twittato una foto della fossa comune con centinaia di corpi trovata a Izyum (finora 440) affermando che ‘la Russia è uno Stato assassino”. In alcune tombe sarebbero sepolti soldati ucraini.

Stoltenberg (Nato): “Contrattacco dell’Ucraina molto efficace”

Il contrattacco dell’Ucraina è stato “molto efficace”, ma questa non è la fine della guerra, bisogna essere preparati per un lungo viaggio. Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg lo ha detto in un’intervista alla Bbc. Ovviamente è estremamente incoraggiante vedere che le forze armate ucraine sono state in grado di riprendersi parte del territorio e avanzare dietro le linee russe, ha detto Stoltenberg alla radio della Bbc. Allo stesso tempo, dobbiamo capire che questo non è l’inizio della fine della guerra, dobbiamo essere preparati per il lungo periodo, ha aggiunto.

Filorussi: “Bombe ucraine, 3 morti e 12 feriti nel Donetsk”

L’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk (Dpr) ha pubblicato su Telegram i dati sulle vittime civili durante la notte, sostenendo che tre persone sono state uccise e 12 hanno subito ferite “di varia gravita’” a causa dei bombardamenti delle forze ucraine sul territorio che la Dpr occupa.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)