Connect with us

cronaca

Palazzina esplosa a Pavia, un padre voleva tentare il suicidio con il gas

Pubblicato

il

pavia

Palazzina esplosa a Pavia, un padre voleva tentare il suicidio con il gas

PALESTRO (PAVIA). Uno scoppio terribile. Un rumore violento, i vetri delle finestre di tutta la via che vanno in frantumi. È stato un gesto volontario quello che ha portato all’esplosione di un appartamento dentro una palazzina di Palestro, provincia di Pavia.

O meglio un gesto disperato: quello di un padre 43enne, che poco prima di accendere il rubinetto del gas in casa ha mandato un messaggio vocale su WhatsApp alla figlia, per avvisarla del suo intento di farla finita.

Non è in pericolo di vita

Si è salvato, invece, Francesco Manfrin. Anche se ferito in modo grave, con ustioni su tutto il corpo, adesso si trova ricoverato all’ospedale Niguarda di Milano. Le sue condizioni sono serie, ma non si trova in pericolo di vita. In salvo anche i due cani dell’uomo, che avevano riportato qualche ferita nello scoppio.

La coppia di vicini coinvolta

Nell’esplosione è stata coinvolta anche una coppia di vicini, che abita nell’appartamento a fianco. Sono due coniugi di 71 e 60 anni, sotto choc ma non in gravi condizioni. Hanno però dovuto abbandonare il proprio tetto: entrambi gli appartamenti, infatti, sono stati dichiarati inagibili dai vigili del fuoco.

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)