Connect with us

Senza categoria

Assegno Unico, NUOVA DATA IN ARRIVO PER IL PAGAMENTO: scopri a chi è rivolto e quando. LA CIRCOLARE DELL’INPS

Pubblicato

il

Assegno Unico

ASSEGNO UNICO. Il mese di settembre volge alla fine, ma l’INPS continua ad annunciare nuove date per i pagamenti assegno unico alle famiglie che ne hanno diritto. Scopri i dettagli sulle prossime erogazioni e chi altro potrebbe ricevere il sussidio il 29 settembre 2022.

L’Istituto di previdenza sociale ha annunciato un’altra data per i prossimi giorni: giovedì 29 settembre 2022. Anche questa è rivolta a chi ha richiesto il sussidio dal sito INPS.

Tuttavia, nella stessa data potrebbe verificarsi l’erogazione dell’assegno anche per altri beneficiari, e cioè i percettori di Reddito di cittadinanza.

Pagamenti assegno unico: nuova data

Questa settimana di settembre si è rivelata piuttosto proficua dal punto di vista dei pagamenti assegno unico. Infatti, sia per oggi sia per domani sono previsti degli accrediti del contributo economico alle famiglie che ne hanno fatto richiesta.

Eppure, la settimana prossima non sembra da meno. Infatti, oltre alla data del 26 settembre 2022, già annunciata nei giorni scorsi, l’INPS ha pubblicato un ulteriore giorno di accredito che corrisponde a giovedì 29 settembre 2022.

Come abbiamo anticipato in apertura dell’articolo, questa data vale per tutte le famiglie con figli a carico che hanno presentato la domanda del sussidio dal sito dell’INPS e che non percepiscono il Reddito di cittadinanza.

Inoltre, è bene ricordare che le date cambiano da beneficiario a beneficiario. Quindi, non è detto che il pagamento arrivi a tutti nella stessa data. Proprio per questo motivo è fondamentale controllare le disposizioni di pagamento sul fascicolo previdenziale del cittadino.

Tuttavia, il 29 settembre 2022 non sarà una data importante solo per la categoria di cittadini appena descritta. Infatti, qualcun altro potrebbe ricevere l’accredito dell’assegno universale lo stesso giorno. Continua a leggere per scoprire di chi si tratta.

Pagamenti assegno unico: chi altro lo riceverà

Come dicevamo, l’assegno universale sarà erogato il 29 settembre 2022 a tutte le famiglie che ne hanno fatto richiesta e che aspettano l’importo del mese di settembre.

Tuttavia, queste non saranno le uniche famiglie a vedersi erogare i soldi dell’assegno unico per quella data.

Ricordiamo infatti che tra il 28 e il 30 settembre 2022 è prevista anche l’integrazione dell’assegno sul Reddito di cittadinanza. Come sappiamo, i percettori di Rdc seguono tempistiche e modalità differenti rispetto a chi non riceve questa misura.

Nello specifico, i nuclei familiari che percepiscono il Reddito di cittadinanza ricevono l’importo dell’assegno per famiglieautomaticamente sulla carta Rdc. Inoltre, le date di accredito corrispondono generalmente alla fine del mese, subito dopo la ricarica ordianria del Rdc.

Di conseguenza, visto che la ricarica del Rdc di settembre sarà effettuata proprio il 27 di questo mese, è molto probabile che tra il 28 e il 30 settembre avverrà anche il pagamento dell’integrazione sulla carta Rdc. L’importo, in questo caso, si riferisce al mese di agosto.

Infine, a questi due pagamenti del 29 settembre 2022, potrebbe aggiungersene anche un altro, riferito ancora a un’altra categoria. Di chi si tratta?

Molto probabilmente, riceveranno l’assegno unico anche coloro che sonoin attesa degli arretrati dei mesi scorsi.

In particolare, visto che molti percettori di Rdc non hanno ricevuto gli arretrati spettanti lo scorso 16 settembre 2022, è possibile che li riceveranno alla fine del mese. Specifichiamo che quando si parla di arretrati non si fa riferimento al mese precedente (quindi agosto) ma a quelli ancora prima (per esempio giugno e luglio 2022).

Dunque, a ricevere l’importo dell’assegno per figli a carico saranno probabilmente tre gruppi di cittadini: chi ha fatto domanda del sussidio, chi aspetta l’integrazione sul Rdc e chi è in attesa degli arretrati dei mesi scorsi.

Pagamenti assegno unico: date di settembre

Come hai potuto notare, il mese di settembre continua a rivelarsi ricco di pagamenti relativi all’assegno unico. Ecco perché potrebbe essere utile un riepilogo delle date di settembre 2022.

Dunque, i giorni di pagamento per chi ha presentato la domanda dell’assegno universale sono:

  • 13 settembre 2022
  • 14 settembre 2022
  • 15 settembre 2022
  • 16 settembre 2022
  • 19 settembre 2022
  • 20 settembre 2022
  • 21 settembre 2022
  • 22 settembre 2022
  • 26 settembre 2022
  • 29 settembre 2022

Il 16 settembre 2022, in particolare, si è rivelato un giorno proficuo, in quanto oltre all’accredito dell‘assegno unico con domanda, sono stati erogati anche alcuni arretrati per le famiglie in attesa degli importi precedenti.

Ricordiamo, infatti, che quando è in arrivo un pagamento dell’assegno su Rdc alla metà del mese, o comunque prima della data ordinaria, significa che bisogna aspettarsi degli arretrati.

Purtroppo, però, non tutti hanno visto questa o un’altra datanell’area riservata, quindi è probabile che alcuni percettori di Rdc riceveranno l’integrazione degli arretrati solo a fine mese.

Proprio a fine settembre, tra il 28 e il 30, è inoltre previsto l’accredito dell’assegno su Rdc, che come di consueto, segue la ricarica canonica della misura anti-povertà.

Assegno unico universale: a chi spetta il sussidio

Ora che abbiamo visto la nuova data dell’assegno di settembre e chi lo riceverà, ricordiamo brevemente a chi spetta il contributo economico per famiglie.

Come ormai sappiamo, l’assegno unico universale è entrato in vigore il 1° marzo 2022 ed è stato introdotto dal dl 230/2021, come contributo sostitutivo degli ANF e degli altri bonus attivi fino a qualche mese fa a supporto delle famiglie.

Il motivo per cui è chiamato universale è che spetta a tutte le famiglie configli fiscalmente a carico, senza distinzione di reddito. Ciò che cambia, invece, è l’importo spettante in base alla fascia ISEE di appartenenza, al numero di figli a carico e al diritto a eventuali maggiorazioni previste in condizioni specifiche.

In particolare, l’assegno unico spetta a partire dal settimo mese di gravidanza fino al compimento dei 18 anni, o fino a 21 anni in alcunicasi particolari, e senza limiti di età in caso di figli con disabilità. (TheWam)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)