Connect with us

Senza categoria

“Mamma mi fa male la pancia”. Francesco va in ospedale e non torna più a casa: muore a soli 12 anni

Published

on

Francesco muore a 12 anni blocco intestinale

“Una Tac immediata lo avrebbe salvato”. Un medico a processo: «Operato troppo tardi»

MILANO. Poteva essere salvato. Se Francesco fosse stato sottoposto a un intervento chirurgico le probabilità di sopravvivenza sarebbero state tra il 90 e il 97%. È quanto stabilito dai consulenti del giudice di Lodi, a cui i genitori si erano rivolti dopo la morte del figlio 12enne. Ricoverato per un blocco intestinale, il 12enne era morto il 30 dicembre 2019 dopo 60 ore dal suo ingresso all’ospedale di Vizzolo Predabissi nel Milanese.

Il parere dei consulenti

“Dall’esame della documentazione sanitaria – scrivono gli esperti – si ritiene che sussista un nesso causale tra condotte omissive dei sanitari e il decesso del giovane paziente”.

I genitori, assistiti dall’avvocato Giuseppe Badolato, erano ricorsi in sede civile contro l’azienda socio sanitaria di Melegnano e della Martesana. I consulenti chiariscono inoltre che le probabilità di sopravvivenza sono maggiori nei pazienti giovani, soprattutto quando la diagnosi viene effettuata in tempo e l’intervento viene eseguito tempestivamente evitando che l’intestino vada incontro a necrosi. (Tgcom24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)