Connect with us

Senza categoria

Padova, bimbo di 5 anni gioca con il tablet, ma gli scoppia tra le mani: la corsa in ospedale per salvargli la vita

Published

on

Padova

PADOVA. Momenti di paura e terrore a Padova dove ieri, domenica 25 settembre, un tablet è esploso in mano a un bambino di 5 anni che lo stava utilizzando. Secondo il racconto dei genitori il fatto è avvenuto poco prima di mezzogiorno: il piccolo stava giocando  con il tablet quando il dispositivo è letteralmente scoppiato tra le mani del bambino e ha rilasciato del fumo.

Padova – I soccorsi

I genitori, spaventati, hanno chiamato il 118 e in via Tre Garofani a Padova sono arrivati anche i vigili del fuoco. La casa è stata arieggiata e i pompieri si sono assicurati che dal tablet non uscissero scintille pericolose. Il bimbo è stato accompagnato in ospedale per accertamenti ed è stato dimesso intorno alle 16. La polizia di Stato ha acquisito il dispositivo in questione per ulteriori verifiche.

Da Padova a Modena, altro dramma

MODENA. Gabriele morto a 16 anni. Il dramma, l’incubo di ogni genitore, ogni famiglia. Gabriele non ce l’ha fatta. “Gabriele era un ragazzo eccezionale, molto sereno. Nonostante tutte le difficoltà, era capace di trasmettere agli altri questa sua serenità. Lascia un vuoto incolmabile“. Marcello D’orsi, di Soliera, ricorda con dolore e grande amore il figlio Gabriele, morto giovedì scorso a soli 16 anni per complicazioni dovute al suo stato di fragilità.

Il dolore del papà

“Gabriele è nato prematuro – prosegue il papà –. Subito dopo la nascita sono subentrate una serie di difficoltà: era un bimbo sordo e cieco e non parlava, ma fin da piccolo era sempre riuscito a superare ‘alla grande’ queste sue problematiche, sapeva comunicare molto bene ed era un ragazzino furbo! Poi, a metà agosto, tutto è cambiato”. Gabriele e la sua famiglia erano, infatti, partiti per la vacanza in Grecia: qui il 17 agosto il sedicenne si è sentito male ed è stato ricoverato in rianimazione per quasi un mese fino a quando i genitori sono riusciti con un volo di Stato a rientrare a Brescia dove Gabriele è stato ricoverato all’ospedale dove era seguito fin da quanto era piccolo.

Gabriele stava bene

“Eravamo consapevoli delle sue problematiche, ma non ci aspettavamo un epilogo così: Gabriele stava bene, camminava, mangiava seppur con le sue limitazioni. Il 5 agosto era tornato dopo due settimane di vacanza al mare con gli operatori, ma in totale autonomia senza di noi”. Dopo 10 giorni di ricovero a Brescia, Gabriele è morto. “Mi hai insegnato a vedere con la pelle e con il cuore Gabriele – scrive la sua maestra delle elementari –. Ricordo il primo giorno che ti incontrai Campione: una mano nella mia e un sorriso disarmante. Sarà questo che più mi mancherà, quel sorriso quando mi riconoscevi. A chi ti ha conosciuto, nel ripensarti, verrà spontaneo chiudere gli occhi e riprodurre quel sorriso. Sarà come averti accanto e batterti il cinque”.

Gli Angeli di Gabriele

I genitori,nel 2009 hanno fondato l’associazione ‘Gli Angeli di Gabriele’ e nel 2019 hanno dato vita ad ‘All Access Ability’, azienda specializzata nella progettazione accessibile: “Partendo dalla nostra esperienza personale e dalla mia ventennale esperienza nel settore edile, Elena ed io abbiamo deciso di creare una realtà che sia in grado di progettare spazi di vita a beneficio di persone differenti e nelle più differenti situazioni. La vita vissuta con Gabriele ci ha fatto comprendere come, spesso, gli ostacoli fisici e culturali impediscono alle persone con varie difficoltà di vivere appieno la propria vita”.

“Genitori eccezionali – commenta Roberto Solomita, sindaco di Soliera – che sono riusciti a ‘trasformare’ le difficoltà vissute nel quotidiano in qualcosa di positivo per tutti. Ci stringiamo a loro nel dolore”. I funerali, curati dalle onoranze Ferrari di Carpi, si svolgeranno oggi, partendo alle 15da ‘Terracielo Funeral Home Carpi’ verso la chiesa parrocchiale di Soliera dove alle 15.30 saranno officiate le esequie. Devoluzioni all’associazione I.RI.FO.R. Lombardia progetto ‘Intervento precoce’. (IlRestodelCarlino)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

41esimoparallelo è anche un’app

Scarica la versione per IOS & Android direttamente dallo store: avrai tutte le notizie aggiornate in tempo reale, approfondimenti e le storie dall’Italia e dal mondo a portata di mano. Solo per te, in un unico luogo.

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)