Connect with us

Senza categoria

Stop Reddito di cittadinanza, ACCREDITO BLOCCATO SE NON SI RISPETTA QUESTO REQUISITO. Ecco cosa sta accadendo

Published

on

stop reddito di cittadinanza

Disposizione Rdc bloccate di Ottobre 2022

Reddito di cittadinanza bloccato per i figli maggiorenni – Cosa sta succendo alle ricariche di 70.000 beneficiari del Reddito di cittadinanza? Perché sono state bloccate le lavorazioni o cosa bisogna fare per sbloccare la situazione?

Ai sensi dell’articolo 2, comma 5, lettera B del decreto legge 4 del 2019: “il figlio maggiorenne non convivente con i genitori, fa parte del nucleo familiare dei genitori esclusivamente quando è di età inferiore a 26 anni ed è nella condizione di essere a loro carico a fini IRPEF, non è coniugato e non ha figli.”

Accertamento della non veridicità del nucleo familiare monocomponentecosa significa?

Quindi il figlio, con un’età minore di 26 anni, che si è distaccato dal nucleo familiare dei genitori (ossia ha cambiato la residenza), non costituisce un nucleo monocomponente quando sussistono le seguenti condizioni:

Advertisement
  • essere disoccupato, con un’età inferiore a 26 anni,
  • non essere residente nel nucleo familiare dei genitori,
  • non essere sposato e non aver dei figli,
  • essere a carico fiscalmente sulla dichiarazione dei redditi dei genitori.

I figli sono considerati a carico fiscalmente dei genitori:

  • quando non superano un reddito nell’anno d’imposta pari a 4000 euro per i soggetti di età inferiore a 24 anni,
  • quando non superarno un reddito superiore a 2840,51 euro per i soggetti di età compresa tra i 24 e 26 anni.

Per questo l’Inps sta inviando a queste situazioni anomale, un sms, nel quale indica “un’accertamento della non veridicità del nucleo familiare monocomponente” , sospendento anche le lavorazioni di ottobre 2022.

Revoca e restituzione RDC

Ricordiamo che è possibile costituire un nucleo familiare monocomponente quando ci siano una delle seguenti condizioni:

  1. la revoca della potestà dei genitori riguardo ai figli divenuti maggiorenni di età inferiore ai 26 anni;
  2. la presenza di un provvedimento di allontanamento del figlio dalla residenza familiare ex art. 333 cc,
  3. se il maggiorenne risulti orfano di entrambi igenitori,
  4. la presenza di un provvedimento di affidamento temporaneo del figlio fino ai 21 anni di età che scelga di fare nucleo a sé stante;
  5. l’estraneità di uno o entrambi i genitori in termini di rapporti affettivi ed economici, accertata dal provvedimento del giudice.

Che cosa succede dopo il controllo dell’Inps? A seguito della fase di accertamento, l’Inps potrebbe:

  1. revocare il Reddito di cittadinanza, richiedendo eventualmente quando concesso (non è certa la restituzione di quanto percepito)
  2. sbloccare le disposizioni di pagamento e consentire la ricarica Rdc di Ottobre ed anche nei prossimi mesi.

In queste ore, l’Inps ha terminato la lavorazione delle disposizione di pagamento, di alcuni beneficiari Rdc, che a tutt’oggi non hanno ancora ricevuta la ricarica Inps di Ottobre 2022.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)