Connect with us

cronaca

Muore la maestra Antonia, lutto in paese: per 40 anni anima dell’asilo e “seconda mamma” di tante generazioni

Published

on

padova maestra antonietta morta

ALBIGNASEGO (PADOVA). Antonietta De Pieri, ma per tutti la maestra Antonia, la maestra dai capelli lunghissimi. È così che la ricordano intere generazioni cresciute ad Albignasego sconvolte ieri dalla notizia della prematura ed improvvisa scomparsa di quella che era stata la loro insegnante ai tempi della scuola materna, nel quartiere di San Tommaso. La maestra Antonia, infatti, 67 anni compiuti lo scorso 21 settembre, era stata fino a 7 anni fa una delle colonne portanti dell’asilo del paese, dove aveva messo piede la prima volta giovanissima, nel 1974, come prima insegnante laica assunta dalla Federazione italiana scuole materne.

Padova, il dramma della maestra Antonietta

«È la prima volta che ci troviamo solo in tre» affermano le storiche colleghe maestre, ma soprattutto amiche, Gina Barison, Rossella Salvò e Nicoletta Zanardi, quasi incredule nel riscontrare la mancanza di Antonietta.

Proprio a loro la maestra Antonia ha dedicato un messaggio ieri mattina, informandole di avere avuto un piccolo infarto e di trovarsi in ospedale, ma invitandole a mantenere la calma perché tutto stava andando nel migliore dei modi e si sarebbero riviste presto.
«Le abbiamo risposto di non fare scherzi – affermano in coro – che era tempo di Natale e di lavoretti. Ma alla nostra malcelata preoccupazione è seguito il silenzio di Antonia, che forse aveva già smesso di ascoltare i nostri vocali». Antonietta De Pieri, che abitava a Casalserugo con la sua famiglia, lascia il marito Luciano, i figli Matteo e Marco. Nonché i nipotini Luca e Giovanni ai quali si era dedicata particolarmente negli ultimi cinque anni.

Advertisement

I CITTADINI
Tanti i ricordi e le foto condivisi ieri dai cittadini di San Tommaso nelle pagine dei social network sulla maestra Antonia. «Una presenza indimenticabile – sottolinea il vicesindaco di Albignasego – Gregori Bottin. Lei e la maestra Gina sono il mio primo ricordo d’infanzia, quelle seconde mamme che poi ti accompagnano tutta la vita». Fonte: Il Gazzettino
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

41esimoparallelo è anche un’app

Scarica la versione per Android direttamente dallo store: avrai tutte le notizie aggiornate in tempo reale, approfondimenti e le storie dall’Italia e dal mondo a portata di mano. Solo per te, in un unico luogo.

Scarica l'app

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)