Connect with us

Gossip

Pomeriggio 5, Barbara d’Urso insultata in diretta: “Una cretina, scema”. Pubblico incredulo

Published

on

barbara d'urso

Barbara D’Urso, nella seconda parte di Pomeriggio Cinque, andato in onda l’11 novembre, ha rivelato un aneddoto del suo passato in tema di baci e affettuosità ed è stata “insultata” dal suo amico Leopoldo Castelloni: “Io quando ero piccolina pensavo che i baci alla francese… Mi è venuto in mente questo ricordo di quando ero piccola… Ora ci ho pensato”. 

Barbara D’Urso, le parole in diretta sulla conduttrice

Quindi è intervenuto Michele Cucuzza, che ha detto che forse non era il caso di dirlo in diretta. Ma la conduttrice ha insistite che non c’era nulla di male: “No, lo voglio dire… Io da piccola pensavo che i baci alla francese fossero quelli con cui si usava il naso”.

A quel punto Leopoldo Castelloni, che era in collegamento da Roma, ha riso molto e ha detto che su certi argomenti la D’Urso è sembra stata un po’ ingenua: “Devo dire la verità, Barbara era sinceramente scema. Io l’ho conosciuta che aveva 14 anni, ra così innocente che mi chiedevo a volte dove potevo portarmela…”. L’attore ha poi rivelato di aver sempre cercato ogni scusa possibile per spiegare alla presentatrice come gira il mondo: “Purtroppo però lei diceva sempre ‘non è vero, non è vero. Scema”. E Barbara ha riso molto. “Sei sempre stata una scema… Sei stata sempre una cretina sua questi argomenti, una scema“, ha continuato Castelloni.

Advertisement

“In effetti te Leopoldo mi consoci da quando ho 15 anni”, ha ribattuto la conduttrice. “C’è voluto che avessi due figli per capire un po’ di cose…”.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)