Connect with us

cronaca

Bari, 21enne spara alla fidanzata 18enne e si toglie la vita: la ragazza è gravissima

Published

on

Bari

BARI. Prima ha sparato due colpi d’arma da fuoco alla compagna convivente, poi con la stessa arma si è tolto la vita sparandosi alla testa. È il dramma accaduto nelle scorse ore in una abitazione di via Martin Luther King a Cassano delle Murge, nel Barese.

Bari, la ragazza è una giovane mamma

La donna, una 18enne di origini marocchine, è stata trasportata in codice rosso all’ospedale “Miulli” di Acquaviva, in provincia di Bari: le sono stati estratti due proiettili dal petto e, al momento, è in prognosi riservata.

Per lui, un 21enne albanese, non c’è stato niente da fare. L’ipotesi, al momento su cui indagano i carabinieri della compagnia di Altamura, è quella di tentato omicidio – suicidio. Da chiarire il motivo alla base del gesto. (Agi)

Advertisement

Da Bari a San Daniele del Friuli – il dramma di un’altra mamma

ADDIO MONICA PICCO. Si chiamava l’ennesima giovane mamma stroncata all’improvviso. Monica stava andando a fare la spesa, poi il dramma lungo quella strada percorsa centinaia di volte.

L’INCIDENTE di Monica

Come riporta il Gazzettino, il drammatico schianto è avvenuto ieri, alle 12.30 a San Zenone degli Ezzelini. In via Beltramini un’auto si è scontrata contro un camion. A perdere la vita una donna, Monica Picco di 59 anni, residente a San Zenone ma originaria di San Daniele del Friuli. 

Mamma di tre figli, stava andando a fare la spesa

La donna alla guida della sua auto, un’Opel Meriva, per cause in corso di accertamento, si è scontrata frontalmente con autoarticolato DAF condotto da un bosniaco di 41 anni. Nel violento impatto, la donna – che secondo un esperto non indossava la cintura di sicurezza – è morta sul colpo, mentre l’autotrasportatore è rimasto illeso. La dinamica dell’incidente è al vaglio dei carabinieri di Asolo intervenuti sul posto. 

Advertisement

Il cordoglio

Sgomento in paese per questa tragedia. Sul luogo dell’incidente anche il sindaco Fabio Marin. «Siamo nel periodo in cui ricorre la giornata in memoria delle vittime della strada e in questo periodo continuano a susseguirsi tragedie – afferma il primo cittadino – A prescindere dalle cause, noi sindaci ci chiediamo cosa possiamo fare per risolverli. Nella viabilità ci servono interventi stutturali e non possiamo continuare a giocare al lotto per sistemarle. Sono vicino alla famiglia».  (IlGazzettino)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)