Connect with us

Guerra Ucraina

Guerra, raid russi su tutta l’Ucraina. Esplosioni in Crimea, colpito aeroporto

Published

on

Ucraina

GUERRA UCRAINA. Mentre si allenta la tensione internazionale sul missile caduto in Polonia, nuovi missili russi cadono su molte città ucraine. Sono state segnalate esplosioni nella città occupata di Dzhankoi in Crimea.

Secondo media locali, è stato colpito un aeroporto russo. Nato: “In Polonia forse missile contraerea ucraina, Kiev non ha colpe: è stato effetto degli attacchi russi”. Zelensky si dice convinto che “il razzo è russo”.

Nuovi raid e bombardamenti russi hanno colpito città in tutta l’Ucraina

“Due missili da crociera sono stati abbattuti sopra a Kiev. Stiamo raccogliendo le informazioni e verificando se ci sono vittime”, ha detto una fonte della capitale ucraina. Anche le autorità delle città di Dnipro e di Odessa hanno riferito di attacchi russi. 

Advertisement

Sono state segnalate esplosioni nella città occupata di Dzhankoi in Crimea. Secondo media locali, è stato colpito un aeroporto russo.

Intanto si allenta la tensione internazionale sul missile caduto in Polonia. Secondo gli Usa era ucraino e non russo. La tragedia, che ha colpito una ditta italo-polacca, è stata “probabilmente un incidente sfortunato”, dice il presidente polacco Duda.

Per la Nato, che ha escluso la no-fly zone, “non c’è prova di un attacco deliberato alla Polonia”, ma “Kiev non ha colpe: è stato effetto degli attacchi russi”. Stessa analisi dagli Stati Uniti. Zelensky si dice convinto che “il razzo è russo”. Mosca convoca l’ambasciatore polacco e plaude alla “reazione misurata” degli Usa. 

Advertisement

Kiev, i russi attaccano impianti produzione gas

Il primo ministro ucraino Denys Shmihal ha affermato che la Russia ha attaccato oggi gli impianti di produzione di gas in Ucraina e un impianto per la produzione di attrezzature e tecnologie missilistiche e spaziali per scopi di difesa a Dnipro. Lo ha affermato il premier Denys Shmyhal al Forum economico internazionale di Kiev, citato da Ukrainska Pravda.

Kiev, ‘morti 400 militari russi’

La Russia ha perso nell’ultimo giorno 400 uomini, facendo salire a 83.110 le perdite fra le file russe dal giorno dell’attacco di Mosca all’Ucraina, lo scorso 24 febbraio. Lo rende noto il bollettino quotidiano dello Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine, appena diffuso su Facebook, che riporta cifre che non è possibile verificare in modo indipendente. 

Secondo il resoconto dei militari ucraini, a oggi le perdite russe sarebbero di circa 83,110 uomini, 2.878 carri armati, 5.804 mezzi corazzati, 1.860 sistemi d’artiglieria, 393 lanciarazzi multipli, 209 sistemi di difesa antiaerea. Stando al bollettino, che specifica che i dati sono in aggiornamento a causa degli intensi combattimenti, le forze russe avrebbero perso anche 278 aerei, 261 elicotteri, 4.362 autoveicoli, 16 unità navali e 1.531 droni. (Skytg24)

Advertisement

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)