Connect with us

politica

Manovra, Meloni: “Lunedì Cdm con importanti iniziative”

Published

on

Meloni

MANOVRA. “Lavoriamo su una legge finanziaria attenta a famiglie e imprese” precisa la premier. “La misura del cuneo fiscale non è attualmente finanziata per il 2023. Volontà del governo è non solo finanziarla e quindi rinnovarla per il prossimo anno ma anche aumentarla per i redditi più bassi dei lavoratori”, dichiara il ministro dell’Economia Giorgetti. Conte: “E’ un precipizio per i poveri, opposizione durissima”.

Manovra – Giorgia Meloni:

“Lunedì Cdm con importanti inizative, lavoriamo su una legge finanziaria attenta a famiglie e imprese”. La premier incontra la maggioranza per discutere della manovra economica: su 30 miliardi, circa 21 dovranno andare alla lotta al caro bollette. Il premier annuncia lunedì in Cdm “importanti iniziative”. Spunta la “Amazon Tax” sulle consegne a domicilio, mentre si va verso un taglio dell’iva sui alcuni beni primari, pane e latte. Per le pensioni di lavora a quota 103.

Berlusconi promette da Forza Italia una norma per un milione di posti di lavoro: una misura per agevolare l’assunzione di giovani tra 18 e 34 anni. Sul fronte Autonomia, il ministro per gli Affari Regionali Roberto Calderoli ha dichiarato che la riforma “è nel programma di governo e intendiamo realizzarla”.

Advertisement

Il Pd annuncia: modificato lo Statuto, al via la fase costituente. Letta: “Congresso largo perché tutti siano protagonisti, primarie il 19 febbraio compatibilmente con le Regionali”. Bonaccini potrebbe annunciare la candidatura. Intanto l’assemblea nazionale di Azione ha eletto Mara Carfagna presidente del partito.

Lavoro, Berlusconi: “Stipendio giovani sia uguale costi imprese”

La ‘ricetta’ di Silvio Berlusconi per rilanciare il mercato del lavoro prevede la riduzione dei costi alle imprese togliendo “per tre, quattro, cinque anni ciò che gli costa adesso un lavoratore, cioè più del suo stipendio”.

“Si deve fare in modo – spiega – che lo stipendio ai lavoratori tra i 18 e i 34 anni  sia uguale ai costi delle imprese. Oggi uno stipendio di 1500 euro costa all’azienda 3200 euro. Noi diciamo ‘1500 euro di stipendio a un nuovo assunto e 1500 euro di costo per l’azienda’. Significherà che le aziende avranno grande convenienza ad assumere i giovani”. Un milione di posti di lavoro potrebbe arrivare “soltanto dal punto di vista dei costi del lavoro”, secondo la stima dell’Associazione Nazionale Costruttori italiani, dall’altra idea messa in campo da Berlusconi, quella di ridimensionare i controlli preventivi per gli imprenditori che vogliono aprire un’attività”. 

Advertisement
Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)