Connect with us

cronaca

Giovane mamma trovata morta carbonizzata in auto, Alice lascia una bimba. Aveva solo 32 anni: indagati il marito e un amico

Published

on

Alice Neri

I due indagati rimangono a piede libero. L’iscrizione nel registro della Procura è un atto necessario per alcuni accertamenti che devono essere eseguiti nelle 24 ore che precedono il ritrovamento del corpo carbonizzato della 32enne.

Quando la macchina ha preso fuoco, lei era nel portabagagli. È morta carbonizzata Alice Neri, 32 anni, madre di una bambina di 4 anni. Il suo corpo è stato ritrovato nella sua auto completamente bruciata, nelle campagne di Concordia sulla Secchia, Bassa Modenese, dopo che un testimone ha notato il fumo. Proseguono le indagini per quello che appare sempre più un omicidio volontario. La procura si muove insomma per quello che potrebbe essere l’ennesimo femminicidio.

Al momento ci sono due indagati sia pure per “atto dovuto”. Uno è il marito, l’altro è un amico. Entrambi sospettati, entrambi a piede libero. Il marito, che aveva denunciato la scomparsa giovedì 17, è stato sentito a lungo dai militari: “Non vedendola rincasare dal lavoro pensavo avesse avuto un incidente”, avrebbe detto il giovane. Mentre la novità sta, secondo quanto riportano alcuni giornali locali, in un sopralluogo nell’appartamento di un conoscente a San Possidonio. Un amico sentito a sua volta dagli inquirenti e finito a sua volta nel registro degli indagati.

Advertisement

Alice Neri vista in un bar a Concordia. Poi più nulla

E’ nel paese vicino a Concordia sulla Secchia infatti che vive l’uomo interrogato domenica pomeriggio dalle forze dell’ordine. Sarebbe stato l’ultimo ad avere visto viva Alice Neri. La donna, che viveva a Rami di Ravarino con il marito e la figlia, è stata vista per l’ultima volta in un bar di Concordia giovedì pomeriggio. I carabinieri stanno setacciando le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza per ricostruire il tragitto che l’auto della donna ha fatto nel raggiungere la strada sterrata di campagna dove è stata ritrovata.  La stessa auto sarebbe stata vista passare poco tempo prima proprio a Concordia: i varchi ne avrebbero registrato la targa. (Repubblica)

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)