Connect with us

attualità

Covid, Gismondo: “Sarà un Natale pre-pandemia, ce lo meritiamo

Published

on

Covid

COVID. “Fatte salve le precauzioni necessarie per proteggere da Covid e influenza le persone anziane e fragili, direi che quest’anno chi gode di buona salute potrà vivere un Natale” come quelli di una volta, così “com’era in tempi pre-Covid. Ce lo meritiamo, ci fa bene alla salute psichica e fa bene anche alla salute sociale ed economica”.

Non è necessario limitare gli inviti durante i ritrovi delle feste secondo Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’Ospedale Sacco di Milano.

“Assolutamente vita normale e feste normali”, dice l’esperta all’Adnkronos Salute, pur invitando a mantenere prudenza nei riguardi dei nonni e dei malati con basse difese immunitarie. Intanto un nuovo record di contagi da Covid 19 a Pechino ha provocato la decisione di chiudere le scuole e i ristoranti oltre a quella di tornare all’obbligo del telelavoro.

Advertisement

Covid – Oggi i nuovi casi in Cina sono stati 28 mila

Vicino al massimo mai registrato nel Paese, secondo le autorità sanitarie. I principali focolai si sono verificati nella provincia di Guangzhou e nella città di Chongqing, che hanno registrato rispettivamente oltre 16.000 e 6.300 nuove infezioni.

La seconda economia mondiale si attiene alla politica di zero contagi, che all’inizio della pandemia aveva avuto successo nell’arginarne la diffusione. Per attuarla, vengono decisi lockdown improvvisi, test di massa e quarantene prolungate. Ora però questa politica è molto contestata per le pesanti conseguenze sull’economia, soprattutto dopo i due mesi di restrizioni a Shanghai. In Italia intanto negli ultimi 7 giorni risale la curva epidemiologica del Covid.

Advertisement

Gismondo: “Stiamo per buttare antivirali, comunicazione sbagliata”

Nella gestione di Covid-19, in Italia “purtroppo stiamo ancora usando molto poco gli antivirali e questo è il retaggio di una comunicazione non competente, una comunicazione che non ha certo favorito l’impiego di questi farmaci utilissimi.

Stiamo per buttarne via tanti” prossimi alla scadenza, avverte Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’Ospedale Sacco di Milano.  (Skytg24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Advertisement

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)