Connettiti con noi

Cronaca

Claudia, vigilante e mamma coraggio morta sul lavoro: “Noi vivremo anche per lei”

Pubblicata

il

Condividi

BRESCIA. Addio a Claudia Pini. L’ennesima vittima del lavoro, aveva solo 51 anni ed era una mamma.

Brescia, addio a mamma Claudia

A riportare la straziante notizia è Repubblica. “L’ultima sera che l’ho vista ho fatto una scenata, una delle mie solite…Rimpiango di non averla abbracciata. Sappiamo solo noi quanta fatica abbiamo fatto per arrivare fino a qui. Ora cercheremo di viviere la vita per lei, ha visto tanto dolore nella sua esistenza e lei non si è fermata. Perchè adesso dovremmo farlo noi?”.

Valentina ha 14 anni e ha anche un fratello, Nicola, 18enne, che è lì nella chiesa parrocchiale San Michele Arcangelo di Bassano Bresciano dove si celebra il funerale della mamma Claudia.

Fino a qualche giorno prima nel “noi” era compresa anche lei: Claudia Pini, 51 anni, morta sul lavoro a Agnosine. “Noi tre”.

Una madre coraggio e due ragazzi, una piccola squadra che ha affrontato una vita difficile: Claudia è stata operaia, ha svolto altri lavori, infine ha ottenuto l’abilitazione per l’attività di guardia giurata. Tutte le notti in auto per i giri di controllo di cantieri e edifici.

Come la notte della fine: l’automobile parcheggiata fuori da un cantiere prende velocità perchè il freno a mano non è innestato, Claudia resta travolta.

“Non si dovrebbe permettere a un collega di uscire in pattuglia da solo e da solo percorrere tanti chilometri di notte”, protestano i sindacati del settore. Parole al vento, come tutte quelle che si dicono dopo ogni morte sul lavoro. Intanto Valentina e Nicola si rimettono in cammino: “Noi due”. Fonte: Repubblica

Continua A Leggere
clicca per commentare

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *