Connect with us

politica

Ultim’ora. E’ morto Roberto Maroni: l’ex ministro dell’Interno aveva 67 anni

Published

on

Il politico leghista Roberto Maroni è morto oggi, 22 novembre. Maroni era stato ricoverato a gennaio dello scorso anno all’ospedale di Lozza, in provincia di Varese, per un malore improvviso che gli era sopraggiunto mentre si trovava a casa sua. Nella notte tra il 21 e il 22 novembre le sue condizioni sono peggiorate fino al decesso, avvenuto nella sua abitazione, dove aveva trascorso gli ultimi mesi.

A gennaio 2021 venne sottoposto a un intervento chirurgico presso l’istituto neurologico Besta di Milano. La famiglia e lo stesso Maroni hanno sempre mantenuto grande riserbo in merito alle condizioni di salute dell’ex governatore, il quale ci tornò solo lo scorso ottobre dichiarando: «La mia malattia? È una cosa che non trascuro, facendo tutte le cure necessarie. Ho capito che tra le cose importanti non c’è la politica con la “p” minuscola».

La famiglia di Maroni: “Addio, inguaribile ottimista”

 “Lunedì notte alle 4 il nostro caro Bobo ci ha lasciato. A chi gli chiedeva come stava, anche negli ultimi istanti, ha sempre risposto ‘bene’. Eri così Bobo, un inguaribile ottimista. Sei stato un grande marito, padre e amico”. Con queste parole la famiglia di Roberto Maroni ne ha annunciato la morte. Per poi aggiungere una frase di Emmily Dickinson: “Chi è amato non conosce morte, perché l’amore è immortalità, o meglio, è sostanza divina”. E poi l’ultimo saluto: “Ciao Bobo”.

Advertisement

Roberto Maroni – Più volte ministro

 Nato a Varese nel 1955, Roberto Maroni ha ricoperto il ruolo di segretario federale della Lega Nord dal 1º luglio 2012 al 15 dicembre 2013. È stato due volte ministro dell’Interno (dal 1994 al 1995, ricoprendo anche l’incarico di vicepresidente del Consiglio e dal 2008 al 2011) e ministro del Lavoro e delle Politiche sociali dal 2008 al 2011.

Roberto Maroni – Segretario della Lega

Nell’aprile del 2012 Maroni ha fatto parte, con Roberto Calderoli e Manuela Dal Lago, del triumvirato che fino al congresso della Lega Nord è stato incaricato di sostituire la carica di segretario del partito lasciata da Umberto Bossi. Tre mesi dopo, al congresso del partito, viene eletto segretario, rimanendo in carica fino a quando gli è subentrato Matteo Salvini.

Presidente della Regione Lombardia

Nel 2013, alle Regionali in Lombardia, è stato eletto presidente con il 42,8% dei voti. Non si è poi ricandidato alle elezioni successive del 2018. Nel 2021 è stato chiamato dal Viminale a presiedere la Consulta contro il caporalato.

Advertisement

Roberto Maroni – A gennaio 2021 il ricovero dopo un malore

Risale a gennaio 2021 il ricovero all’ospedale di Varese in seguito a un malore. Maroni si trovava all’interno della sua abitazione a Lozza (Varese), quando si è accasciato a terra picchiando la testa e ferendosi lievemente. Dimesso poco dopo, aveva commentato: “E’ stata dura ma ora è tutto sotto controllo. Mi sto sottoponendo agli accertamenti del caso”. Erano quindi seguiti altri ricoveri, a Varese prima e Milano poi.

Salvini: “Maroni leghista sempre e per sempre”

“Grande segretario, super ministro, ottimo governatore, leghista sempre e per sempre. Buon vento Roberto”. E’ il commento sui social del leader della Lega, Matteo Salvini.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Advertisement

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)