Connect with us

mondo

Gerusalemme, esplosioni a due fermate del bus: un morto e 19 feriti

Published

on

Gerusalemme

GERUSALEMME. Una persona è morta e altre 19 sono rimaste ferite in due esplosioni, causate da bombe, avvenute nei pressi di fermate degli autobus nel quartiere Ramot a Gerusalemme. Lo ha riferito la polizia. La conferma della vittima arriva dall’ospedale Shaarey Tzedek di Gerusalemme. Le esplosioni sono avvenute a pochi minuti l’una dall’altra e gli investigatori pensano a un attacco coordinato. 

Gerusalemme – Un ferito ‘in condizioni critiche’ 

Un ferito versa in condizioni “critiche”. Nei due attentati palestinesi  sono rimaste ferite complessivamente 19 persone, ha reso noto il Magen David Adom, equivalente locale della Croce Rossa. Fra i feriti vi sono diversi bambini. 

La posizione della Jihad

Le esplosioni verificatesi a Gerusalemme sono “operazioni eroiche” lanciate per ricordare agli israeliani che i luoghi santi islamici rappresentano “una linea rossa” che non deve essere oltrepassata. Lo ha affermato Daoud Shehab, un dirigente della Jihad islamica, citato dalla radio pubblica israeliana Kan. Shehab ha diretto in particolare il proprio avvertimento a due dirigenti dell’estrema destra israeliana, Bezalel Smotrich e Itamar Ben Gvir, accusandoli di aver ”fatto irruzione” nella Spianata delle Moschee di Gerusalemme.

Advertisement

Da Gerusalemme all’Ucraina

GUERRA UCRAINA. Il Ministero dell’Interno ucraino afferma che le forze russe hanno rapito diversi sindaci nell’oblast di Kherson, portati poi sulla sponda est del fiume Dnipro. Il Cremlino denuncia invece come “azione di guerra” contro i russi ortodossi il blitz ucraino nel “covo di spie” dello storico Monastero delle grotte a Kiev. 

“La Commissione europea sta erogando ulteriori 2,5 miliardi di euro per l’Ucraina. Stiamo programmando 18 miliardi di euro per il 2023, con finanziamenti erogati regolarmente. Per riparazioni urgenti e ripristino rapido che portano a una ricostruzione di successo. Continueremo a sostenere l’Ucraina per tutto il tempo necessario”. Lo annuncia in un tweet la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

Il Monastero delle Grotte a Kiev nuovo fronte di guerra

Messe da parte per ora le speranze di una soluzione negoziata, in Ucraina bisogna prepararsi a “una escalation”. L’allarme lanciato dal cancelliere tedesco Olaf Scholz nel giorno in cui il conflitto investe anche il terreno della religione, in uno dei luoghi più sacri di Kiev: lo storico Monastero delle Grotte che agenti dell’intelligence e dei servizi di sicurezza hanno perquisito alla ricerca di presunte spie o elementi sovversivi.

Advertisement

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)